rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Politica Laterina

Ponte Catolfi, Veneri (FdI): “E i risarcimenti a imprese e residenti per 4 anni di chiusura?”

"La nostra mozione sui risarcimenti a imprese e cittadini, per gli enormi disagi dovuti alla chiusura del Ponte Catolfi, deve ancora essere calendarizzata in Commissione”

“E’ singolare come la politica riesca a trasformare una pessima figura in un trionfo”. A sostenerlo è il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Gabriele Veneri che, in seguito all’annuncio riguardante il termine dei lavori di Ponte Catolfi, commenta quanto esternato dalla sindaca di Laterina Pergine Valdarno, Simona Neri.

“Siamo alla deriva - prosegue Veneri - aziende e cittadini sono stati totalmente dimenticati. La sindaca si permette anche di fare ironia su un tema così delicato che impatta su migliaia di persone e che rappresenta un esempio lampante di cattiva gestione del sistema infrastrutturale di questa regione. Il ponte Catolfi è stato a più riprese alla ribalta della cronaca nazionale grazie a “Striscia la Notizia”, siamo stati derisi a livello nazionale per un’opera che dal 2017 resta ancora da inaugurare. I lavori iniziati nel 2019 dovevano terminare a marzo del 2020, la fine è stata spostata a dicembre 2020, tempi poi ulteriormente dilatati fino al luglio 2021, i lavori sono andati talmente a rilento tanto che soltanto nei giorni scorsi sono state effettuate le prove di carico ed il ponte deve ancora essere inaugurato. A fronte di un costo iniziale di 1 milione e 910 mila euro, di risorse in gran parte regionali, a cui poi nel 2020 sono stati aggiunti ulteriori 100mila euro”.

“Nel frattempo imprese e cittadini hanno sopportato disagi infiniti. La mia mozione protocollata a giugno 2021, firmata anche dal consigliere Casucci, per dare ristori ai residenti e alle attività della zona, pesantemente danneggiati da questa prolungata chiusura del ponte, giace in quarta Commissione da giugno scorso e ancora non è stata calendarizzata dalla maggioranza regionale. L’ironia della sindaca, perciò, è estremamente fuori luogo. Come accaduto per altre realtà regionali, è giusto che anche i residenti e le attività imprenditoriali e commerciali della zona di Ponte Catolfi ricevano adeguati ristori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte Catolfi, Veneri (FdI): “E i risarcimenti a imprese e residenti per 4 anni di chiusura?”

ArezzoNotizie è in caricamento