Sabato, 31 Luglio 2021
Documenti

Verso il Green pass: vaccino obbligatorio per discoteche, aerei, palestre, stadi. E forse ristoranti al chiuso

In queste ore si sta discutendo del certificato verde (che si otterrà con l'avvenuto ciclo vaccinale anti Covid, oppure guarigione o test negativo) e i campi in cui sarà obbligatorio esibirlo. L'ipotesi, dopo il via libera della Francia, sta prendendo corpo anche in Italia

Immagine tratta da Today

Sono ore febbrili per le decisioni in merito al nuovo green pass, il certificato verde, che darà accesso, alle persone che hanno completato il ciclo vaccinale, ad alcune attività, mezzi di trasporto ed eventi pubblici: opzioni che saranno interdette a chi, invece, non si è sottoposto alla doppia somministrazione (o non sono guarite, o non hanno un test Covid negativo). Se ne sta parlando approfonditamente in queste ore nel nostro Paese, soprattutto dopo che la vicina Francia - a seguito dell'impennata di casi per via della variante delta - ha deciso di chiudere la possibilità di andare al ristorante, al bar e al centro commerciale per coloro che sono senza green pass. Tanto che Oltralpe si sta registrando una corsa alla prenotazione del vaccino. E questo dovrebbe essere l'obiettivo in Italia: convicere le persone che ancora non lo hanno fatto, a sottoporsi al vaccino. Una necessità, sostiene la comunità medica e scientifica, per arginare le varianti in primis e debellare finalmente il Covid poi. 

A che punto siamo in Italia

L'idea, in Italia, è quella di imporre il green pass per i soli luoghi a rischio assembramento, una soluzione "light" rispetto a quella francese. In sostanza le misure che il Governo varerà a breve potrebbero coinvolgere l'entrata negli stadi e nelle palestre, ma anche ad eventi e convegni con alta partecipazione, addirittura la possibilità di prendere treni e aerei (e comunque mezzi pubblici a lunga percorrenza), assistere a spettacoli al chiuso, ballare nelle discoteche. Un deciso cambiamento rispetto ad ora, ma che garantirebbe la riapertura di determinate attività ancora chiuse (come sale da ballo e discoteche). Ma si sta parlando anche della possibilità di dover esibire il green pass per i ristoranti al chiuso. Domani ci sarà l’esame dei dati del monitoraggio settimanale e le decisioni potrebbero diventare urgenti. Al momento la variegata maggioranza  che sostiene Mario Draghi è spaccata sui limiti del green pass, ma a breve dovrà essere trovata la quadra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso il Green pass: vaccino obbligatorio per discoteche, aerei, palestre, stadi. E forse ristoranti al chiuso

ArezzoNotizie è in caricamento