SansepolcroNotizie

“Con Francesco Di Marzo, nuova stagione per il nostro ospedale”

Novità per la chirurgia, il plauso dell’amministrazione comunale di Sansepolcro e del sindaco Cornioli

"Un risultato che premia il nostro ospedale e il lungo lavoro di concertazione che l’amministrazione comunale ha fatto con l’Azienda Sanitaria”. Commenta così il sindaco Mauro Cornioli la notizia della nomina di Francesco Di Marzo a direttore facente funzione di chirurgia all’ospedale di Sansepolcro. Dopo 5 anni trascorsi con direttori ad interim, che si dividevano tra più strutture, lo stabilimento biturgense può ora contare su una professionalità di spessore e a tempo pieno, che consentirà lo sviluppo dell’attività chirurgica, contemporaneamente alla ripartenza post Covid che sta investendo tutti gli ospedali. A questo proposito l’amministrazione comunale sa di poter fare riferimento alle competenze consolidate e la disponibilità del direttore di stabilimento Nilo Venturini, per un rilancio complessivo.

“Si apre una stagione importante, che ridefinisce e sviluppa la sanità in Valtiberina – dichiara l’assessore Paola Vannini – Non è stato facile, ma il dialogo con la Asl non si è mai interrotto e nel venirci incontro, ognuno con le proprie esigenze, diamo adesso una risposta fondamentale ai cittadini”.

“Ringrazio il direttore generale Antonio D’Urso, perchè dal suo arrivo, c’è stato un confronto continuo – conclude il sindaco – Grazie anche a Marco De Prizio, direttore della Chirurgia generale del San Donato, che nell’ultimo anno ha dato il suo contributo anche qui in Valtiberina. Vorrei ringraziare infine Renato Mandarano ed Ennio Taffini per quanto di importante hanno fatto all’interno dell’ospedale. Di Marzo è un grande professionista, carismatico e serio, con una esperienza importante nonostante la giovane età. Siamo molto soddisfatti”. L’amministrazione comunale di Sansepolcro augura buon lavoro a Francesco Di Marzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento