Volley, grande rimonta per l'Arnopolis che vince 3-2 contro l'Astra

Le ragazze casentinesi dopo aver perso i primi due set cambiano marcia e ottengono la seconda vittoria consecutiva

Davanti al pubblico delle grandi occasioni, l’Arnopolis vince con l’Astra Chiusure Lampo per 3-2 (20/25, 19/25, 25/18, 25/15, 15/18).

Una rimonta spettacolare che ha animato il palazzetto dello sport di Stia: la tifoseria munita di trombe e tamburi ha sostenuto la squadra fino all’ultimo punto festeggiando la seconda vittoria consecutiva dopo quella conquistata in trasferta con il Montebianco.

Due punti che fanno ben sperare e che permettono alla squadra di tirare un sospiro di sollievo allontanandosi dalla zona retrocessione, dove ancora la lotta rimane aperta. Dopo aver perso i primi due set, le ragazze del coach Giorgio Peruzzi hanno preso coraggio, vincendo con sicurezza, divertendosi e facendo divertire il pubblico. Anche grazie al ritorno dell’esperta Paola Ronconi, la squadra è sembrata più precisa e sicura, lottando punto dopo punto e, soprattutto nel finale, sbagliando davvero poco. Determinante anche la prestazione della cubana Yumi Thiago che ha attaccato ogni pallone, collezionando punti preziosi e diventando “imprendibile” per le avversarie. L’obiettivo salvezza è ancora lontano, dopo la trasferta a Certaldo in programma sabato prossimo, inizierà un importante girone di ritorno dove tutto potrà succedere. Oggi però il morale è alto e intanto le ragazze si godono il buon momento e l’armonia ritrovata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sesta stagione 4 Ristoranti: ecco quando andrà in onda la puntata girata ad Arezzo

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Trasporto eccezionale perde lastre di cemento in curva. Chiuso lo svincolo al ponte dell'ex Lebole

  • Dramma sulle piste da sci. Imprenditore aretino perde la vita

  • Tre lavoratori "in nero": chiuso ristorante. Un familiare precepiva il reddito di cittadinanza

  • Addio a Pasquale Vagheggi. Se ne va un altro pezzo di storia della città

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento