rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Volley

Pallavolo, il Club Arezzo vince anche a Cortona e blinda il primo posto

Successo e primato per i nero amaranto. Coach Morelli: "Giusto e doveroso festeggiare ma il nostro lavoro non è finito"

Altra vittoria, la quindicesima in campionato che regala alla formazione di coach Morelli uno storico successo: i nero amaranto con i tre punti conquistati a Cortona archiviano matematicamente la regular season al primo posto, guadagnando così una doppia chance di promozione nei PlayOff

Nella insidiosa trasferta cortonese gli aretini sono scesi in campo con Luatti al palleggio in diagonale, con Andreini Opposto, Conti e Nandesi L. schiacciatori, Cipolla e Scarpato al centro, Nandesi A. libero. Brutta partenza in casa nero amaranto nel primo set, manca l’approccio giusto alla formazione aretina che fatica in ogni fondamentale, basso il livello in battuta e ricezione: i padroni di casa non si fanno di certo pregare e conquistano il set per 25-18.

Serve una sveglia in casa Club Arezzo e la reazione arriva prontamente nel secondo parziale: Conti scalda il motore, la squadra finalmente trova un bel ritmo e segue i dettami tattici impartiti dalla panchina, il set si chiude agilmente per 12-25 portando il conteggio sull’ 1-1. Terzo parziale molto combattuto che si delinea come crocevia per il match. Cortona parte bene trovando con un ottimo Salvi e Cittadino molte buone giocate, i Botoli sono costretti a rincorrere, Morelli getta nella mischia Falorni al posto di un appannato Luatti al palleggio e Scortecci per Andreini e Mattesini in difesa. La squadra reagisce ottimamente e colma il gap, poi sul finale arriva una espulsione ai danni di Conti che deve lasciare il campo per il resto del set. Al suo posto il giovane Ciabatti che risponde presente con una ottima prestazione. Il set si chiude 23-25 in favore dei Botoli.

Quarto parziale con monologo nero amaranto, confermati Falorni in regia e Scortecci opposto la squadra aretina è determinata a mettere fine alla partita e a conquistare la matematica leadership del girone. I padroni di casa non riescono a reagire e cadono sotto i colpi di Nandesi e Conti. Ottima la prova a muro dei centrali con Cipolla e Scarpato sugli scudi, il tabellino finale riporta ben 19 muri punto. Game set and match si chiude 15-25.

Morelli a fine gara: “Abbiamo vinto una gara molto complicata: la squadra dell’ottima coppia di allenatori Veltroni-Leonardi è scesa in campo molto determinata con l’intenzione di vendicare la sconfitta dell’andata e di aggiudicarsi il derby, potendo contare su giocatori di primissimo livello come Cittadino, Salvi e Dell’Artino; per di più ad inizio partita ci abbiamo messo del nostro in senso negativo, scendendo in campo con un atteggiamento sbagliato e ingiustificabile. Dal secondo set abbiamo registrato alcune situazioni tattiche e la partita è stata in discesa ad eccezione della prima parte del terzo set quando i nostri avversari avevano un cospicuo vantaggio, che siamo stati bravissimi a colmare. Ottime le prove di Scortecci, Falorni, Nataletti, Ciabatti e Mattesini che sono scesi in campo nei momenti caldi del match ed hanno contributo enormemente alla vittoria finale. Questa vittoria, che è la quindicesima in diciassette gare, ci ha consentito di conquistare il primo posto matematico nel nostro girone, e questo ovviamente è un’immensa soddisfazione che ci ripaga del lavoro che svolgiamo quotidianamente in mezzo a mille difficoltà di ogni genere. Erano oltre vent’anni che una squadra maschile di Arezzo non vinceva un campionato di categoria come la serie C e ciò ci inorgoglisce ancora di più. Dedico questo bellissimo primo posto in primis alla mia famiglia che mi sostiene immensamente in ogni modo, a tutta la squadra che è composta da fantastici ragazzi che ogni volta mi sorprendono sempre di più, alla società che in questi 7 anni di attività ha raggiunto incredibili vittorie e traguardi che altre realtà non hanno ottenuto nemmeno in decenni di attività, al nostro meraviglioso pubblico che ci sostiene calorosamente anche fuori casa e a tre dirigenti che hanno sempre creduto in me, e con i quali ho raggiunto importanti traguardi personali in epoche diverse : Pietro Pasquini, l’indimenticabile ed indimenticato Carlo Bruni che amava la pallavolo come nessun altro e Riccardo Lazzerelli, che tre anni fa è riuscito a convincermi a tornare ad allenare in categoria grazie alle sue parole ed alla sua totale fiducia, e che mi ha concesso di abbracciare questa bellissima avventura del Club Arezzo. Stasera è giusto e doveroso festeggiare, ma da domani torneremo sicuramente al duro lavoro quotidiano, perché non ci dimentichiamo che per noi il lavoro non è finito”.

Prossimo impegno nell ultima gara di campionato con Sales Firenze, sabato 13 alle 21 al Maccagnolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallavolo, il Club Arezzo vince anche a Cortona e blinda il primo posto

ArezzoNotizie è in caricamento