menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
arbitro

arbitro

Partita interrotta per aggressione all'arbitro

Una domenica da dimenticare soprattutto per l'arbitro della sezione aretina designato per dirigere l'incontro tra Castel San Niccolò e Fortis Arezzo ripreso dalle telecamere di ArezzoTV. Il campionato è quello di Terza Categoria. Sul campo la...

Una domenica da dimenticare soprattutto per l'arbitro della sezione aretina designato per dirigere l'incontro tra Castel San Niccolò e Fortis Arezzo ripreso dalle telecamere di ArezzoTV.

Il campionato è quello di Terza Categoria. Sul campo la Fortis Arezzo sta vincendo per 4-0 in casa del Castel San Niccolò, fanalino di coda del girone, grazie al poker firmato da Massimiliano Pecorari sempre più capocannoniere indiscusso del torneo. Il cronometro segna il 70' quando l'arbitro estrae il cartellino rosso ai danni di un giocatore della formazione di casa. Il calciatore non ci sta e oltre alle proteste - stando al racconto di alcuni presenti - assesta un calcio all'altezza delle ginocchia del direttore di gara. Passano pochi secondi. Il giocatore espulso esce dal terreno di gioco trattenuto dai compagni ma per l'arbitro non ci sono più le condizioni per andare avanti.

La Fortis Arezzo chiede lumi nel dopopartita sulla decisione del fischietto di terminare con largo anticipo l'incontro che vedeva gli aretini in vantaggio per 4-0 con tre punti importantissimi ai fini della rincorsa play-off a portata di mano.

L'arbitro avrebbe assicurato i dirigenti della Fortis che la vittoria non sarebbe affatto in discussione tanto da aver annotato correttamente il nome del marcatore Pecorari sul proprio taccuino. Una decisione, fermo restando il brutto episodio, che non è affatto scontata in quanto nulla esclude che possa essere comminata la vittoria a tavolino per la squadra aretina. Il fatto però che il punteggio fosse già sul 4-0 a 20' dal termine al tempo stesso potrebbe anche portare all'omologazione del risultato.

Non resta che attendere mercoledì quando il Giudice Sportivo si pronuncerà al riguardo attraverso il bollettino della Delegazione Provinciale della FIGC di Arezzo.

Twitter @MatteoMarzotti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lampi e tuoni, come calcolare la distanza di un temporale

social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento