Martedì, 21 Settembre 2021
Sport

Due titoli nello stesso giorno: l'impresa della Petrarca Pallamano

La domenica storica per la Petrarca Pallamano arriva il nove aprile, quando nel giro di poche ore pronostici e speranze si materializzano nella realtà ed alla fine della giornata la bacheca della gloriosa società aretina si arricchisce di due...

under20m

La domenica storica per la Petrarca Pallamano arriva il nove aprile, quando nel giro di poche ore pronostici e speranze si materializzano nella realtà ed alla fine della giornata la bacheca della gloriosa società aretina si arricchisce di due titoli toscani.

A poche ore di distanza, con una corsa in auto dal PalaMecenate al Palasport di Assisi, mister Abderrahman Saadi, ormai aretino di adozione, salta il pranzo ma porta i suoi ragazzi al successo prima nel campionato Under 16 poi, nel primo pomeriggio, in Under 20. Pancia vuota, voce zero ma mente e cuore pieni a strabocco per il primo tecnico, a memoria di pallamano, capace di conquistare due titoli regionali non nello stesso anno ma nello stesso giorno.

Le ultime due decisive gare trascorrono come logica voleva, a dispetto delle scaramanzie e delle paure. Gli ultimi ostacoli vengono saltati quasi con disinvoltura tanto dall' Under 16, che al PalaMecenate supera Medicea per 28 a 17, che dall'Under 20, che torna da Assisi con un netto 42 a 31. Poi è solo festa per due gruppi di ragazzi che insieme si allenano, insieme vivono, insieme vincono. E' stato bello il reciproco incoraggiamento nei momenti decisivi dei rispettivi campionati. Un grande senso di appartenenza che ha accomunato tutte le componenti della Petrarca, inclusi giovanissimi, genitori, appassionati. Il presidente La Ferla e tutta la società hanno ben motivo di essere orgogliosi di questi ragazzi e di ringraziarli per una giornata che non verrà facilmente dimenticata. Arezzo si conferma protagonista della pallamano giovanile toscana, in attesa di un futuro che, nonostante i soliti problemi economici e di impianti, ipotizzare roseo è poco. Dopo tanta semina è arrivato il tempo del raccolto, ed il fascino è che si tratta di frutti acerbi, che solo a maturazione acquisteranno il giusto sapore. Di certo sono in buone mani.

Adesso le strade delle due squadre, da subito chiamate ad un nuovo intenso lavoro, si divideranno per le finali nazionali. Fra poco più di in mese Cassano Magnago attende l'under 16 mentre per l'under 20 si prospetta la più vicina Bologna. Per entrambe il confronto con i grandi nomi della pallamano italiana, pronostici stavolta contrari per blasone ed esperienza ma nessun obbligo di risultato se non quello di rappresentare degnamente Arezzo e la Toscana. Certo sarà emozionante misurasi con Bolzano, Trieste, Conversano, tanto per fare qualche nome, e forse tremeranno le gambe. Tuttavia sarà bene ricordarsi che si gioca sempre sette contro sette ed ogni volta si parte da zero a zero. Saranno comunque applausi. Nella giornata trionfale non va dimenticata la Petrarca in rosa. Under 16 agevole su Follonica, 29 a 11 e secondo posto in classifica ormai inattaccabile. Addirittura strepitosa l'Under 14, con in campo numerose under 12, che vince entrambe le partite del concentramento pomeridiano prima ancora contro Follonica, 23 a 12, poi contro Tushe Prato, 33 a 11

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due titoli nello stesso giorno: l'impresa della Petrarca Pallamano

ArezzoNotizie è in caricamento