Delusione Sangiovannese: avanti 2-0 a Scandicci, l'arbitro si fa male. Partita da rigiocare

Una autentica doccia fredda per la Sangiovannese che a Scandicci era riuscita a portarsi sul 2-0 a pochi minuti dal termine. Sarebbe stata una vera e propria boccata d'ossigeno nella corsa per la salvezza per gli uomini di Mario Palazzi. Ed invece...

Arbitro_guardalinee

Una autentica doccia fredda per la Sangiovannese che a Scandicci era riuscita a portarsi sul 2-0 a pochi minuti dal termine. Sarebbe stata una vera e propria boccata d'ossigeno nella corsa per la salvezza per gli uomini di Mario Palazzi. Ed invece tutto inutile, anzi da rifare.

Il direttore di gara, Pierpaolo Loffredo di Torino infatti è stato costretto ad alzare bandiera bianca. Un infortunio muscolare che ha portato dapprima il fischietto a ricorrere alle cure dei sanitari. Il signor Loffredo è tornato in campo salvo poi fischiare il triplice fischio quando mancavano quattro minuti al 90'.

Spaesati dapprima tifosi e giocatori che piano piano hanno compreso quanto stava accadendo. Già perchè il regolamento spiega a chiare lettere cosa accadrà. "Le partite devono essere ripetute partendo dal primo minuto e sul punteggio di 0-0".

Tanta amarezza per non dire rabbia in casa Sangiovannese che dovrà ripetere il match con tutti i rischi del caso quando la vittoria sembrava ormai in porto con tre punti pesanti in chiave salvezza.

Il regolamento parla chiaro. In Serie A e B il quarto uomo può in caso sostituire il direttore di gara. In Lega Pro e Serie D non è prevista la figura del quarto uomo. In caso di infortunio del direttore di gara la partita viene sospesa. Chiedere per credere all'Arezzo che effettuò un viaggio a vuoto a Savona. Però ecco l'eccezione. In Lega Pro si riparte dal minuto in cui è stata sospesa la partita, in Serie D invece dal primo minuto e quindi sul punteggio di 0-0.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Twitter @MatteoMarzotti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento