"Arezzo è deserta: ma quand'è che torniamo normali?". Lo sfogo di Scanzi nel video-record

Il giornalista aretino racconta una città surreale nei giorni del Coronavirus nel corso di una seguitissima diretta Facebook di 15 minuti. Rischiano di essere rinviati alcuni dei suoi prossimi spettacoli teatrali

"Ma quand'è che torniamo normali? Io sono ad Arezzo. La città è deserta da 2-3 giorni". Uno sfogo lungo 15 minuti, in cui si racconta una città fantasma e si rende conto di alcuni episodi grotteschi accaduti, come l'assalto ai supermercati. La diretta Facebook di Andrea Scanzi fatta ieri mattina sul Coronavirus colleziona numeri record. Alle 10,30 di giovedì 27 febbraio ha totalizzato quasi 100mila interazioni, 100mila condivisioni e oltre 6 milioni di visualizzazioni.

"Quanto deve andare avanti questo incatamente surreale collettivo? - attacca Scanzi -. Nei ristoranti non ci va più nessuno. In macchina vedi pochissime persone. Sono tutti blindati in casa. I supermercati sono completamente invasi. Sembra che da un momento all'altro andremo in guerra. L'Esselunga è stata assaltata e non è rimasto più niente".

Aggiungendo:

"Cosa ve ne fate di tutto questo cibo? Cose pensate che stia per succedere? Che ci chiudono otto anni in casa? Siamo al delirio più totale".

E spiega:

"Bisogna fare chiarezza. Non è che si muore tutti per il Coronavirus, ma l'estrema tutela, la quarantena, servono soltanto ad evitare che ci ammaliamo tutti insieme gli ospedali non ce la fanno più a gestire la situazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli spettacoli a rischio annullamento

Tra le conseguenze delle misure di contenimento del virus adottate in varie parti d'Italia e che interessano direttamente Scanzi - atteso dal ritorno in tv come conduttore in Accordi e Disaccordi (ogni venerdì, dal 28 febbraio alle 22,45 sul Nove, dopo Fratelli di Crozza) - ci potrebbe essere l'annullamento di alcune date teatrali prossimamente previste, come gli spettacoli dedicati a Giorgio Gaber del 5 marzo al Colosseo di Torino e del 7 marzo di Bagnolo in Piano (provincia di Reggio Emilia).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1823 casi in Toscana. 15 i decessi in 24 ore

  • Dilettanti, è ufficiale: stop ai campionati

  • Covid. Ecco la nuova ordinanza regionale. Giani: "Verso didattica a distanza e presenze contingentate nei centri commerciali"

  • Coronavirus nell'Aretino: +252 casi oggi. I contagi per comune. Esauriti i posti in Terapia intensiva al San Donato

  • Dilettanti, ecco i campionati costretti allo stop

  • 92 nuovi positivi nell'Aretino, più della metà nel capoluogo. Salgono a 79 i ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento