"Social quarantena" e fornelli: un premio al miglior risotto. L'idea di un gruppo di aretini e di un ristorante stellato

Un contest per la migliore preparazione a base di riso. Ecco come partecipare e la possibilità di realizzare un piatto che potrebbe finire nella carta di un locale prestigioso

Un contest sul miglior risotto. L'idea, in questi giorni di emergenza Covid e reclusioni casalinghe, è venuta ad un gruppo di aretini che, insieme a un ristorante stellato di Vercelli dei fratelli Costardi, specializzato in risotti, ha lanciato l'iniziativa per premiare le preparazioni più creative.

Se è vero che noi Italiani diamo il meglio nei momenti difficoltà - spiega una nota - è anche vero che probabilmente non torneremo alla stessa vita di prima una volta che l’emergenza sarà finita. Dopo i primi giorni di sconforto a causa di questa “guerra silente” e della limitazione delle libertà personali sta sorgendo un rinnovato senso civico e senso di appartenenza come non accadeva dal trionfo mandiale del 9 Luglio 2006; il senso di smarrimento, dunque, piano piano lascia spazio alla voglia di fare e di farsi trovare pronti nel momento in cui ripartiremo. Il Coronavirus ha obbligato e obbliga gli addetti ai lavori ad uno stop forzato e ad una riflessione sulla ristorazione gourmet che verrà, probabilmente sarà più aperta, più accessibile e sicuramente molto più social.

E’ all’interno dello strano comfort di questa “Social quarantena” che ci siamo trovati a conversare più che mai, avendo il tempo di parlare e comprendere meglio le esigenze dei commensali in una sorta di nuovo umanesimo globalizzato. E’ vivendo il fervore del cucinare, del mangiare e del saziare l’appetito dell’anima, del non fermarsi, che i Costardi Bros hanno deciso di lanciare il loro primo Social Contest sul Risotto dando la possibilità ai tanti appassionati di cucina di rompere la membrana che separa la ristorazione stellata dalla cucina di casa.

Il risotto che convincerà i giudici finirà in carta del ristorante stellato Christian & Manuel di Vercelli mentre ogni settimana verrà scelta una ricetta e il suo autore riceverà una Costardi Gift Box legata alla cucina, al cucinare e al vino. Una sola categoria speciale, quella dedicata ai risotti per i bambini.

“Durante questo periodo in cui tutta l’Italia Torna ai fornelli, abbiamo deciso di lanciare un contest sul nostro elemento naturale: il riso...abbiamo seminato un chicco di riso e da lì sono nati i CostardiBros” dicono Christian e Manuel Costardi.

Ma perchè parliamo di una bellissima iniziativa di due Chef Piemontesi in ambito aretino? Il motivo è semplice, c’è un po’ di Arezzo in questo importante progetto Social, infatti il network che supporta Christian e Manuel nella Comunicazione e nel Marketing è Untrending (IG: @Untrend_ing) e nasce in città, già noto per il lavoro svolto con aziende vitivinicole di successo e con altri interpreti del fine dining da una a tre stelle Michelin. Tra i protagonisti molti professionisti della comunicazione e del marketing della nostra città tra cui Marco Rossi (Wine TV Sky 815 - Podere di Pomaio), Marco Talladira (noto grafico in città e provincia), Fabio Panci (esperto di reti commerciali) e molti altri giovani talentuosi nell’ambito Pr - Ufficio Stampa - Social. Inoltre segnaliamo tra le varie aziende di primo piano che appoggiano l’iniziativa come la Piemontese Sambonet-Paderno, Grana Padano, Gli Aironi, Riso Buono c’è anche un’azienda vitivinicola della Strada del Vino di Arezzo, la giovane e dinamica Podere di Pomaio.

Con questa immagine, i fratelli e Untrending nutrono la speranza, non solo di intrattenere i tanti Italiani che sono a casa fornendo un’ ulteriore occasione di confronto e di aggregazione digitale ma anche di iniziare piano piano a preparare la rinascita, smuovendo la coscienza di chi ancora è intorpidito dai tanti bollettini medici giornalieri che giustamente preoccupano. Un nuovo mondo è alle porte, non necessariamente peggiore ma sicuramente differente. Un messaggio forte di speranza dalla Red Zone di Vercelli.

Che il riso possa unire, anche per pochi minuti al giorno, ciò che un virus sta dividendo, che amici, familiari e perfetti sconosciuti possano condividere un momento spensierato.

Il regolamento del contest

(Consultabile alla pagina https://www.facebook.com/events/262204591450991/ e sul profilo IG @CostardiBros)

- La partecipazione al concorso prevede l’accettazione del presente regolamento

- Cucina il tuo risotto prendendo spunto dalle ricette di Christian e Manuel Costardi oppure usando il tuo gusto e la tua fantasia scegliendo se cucinare per i grandi o per i piccoli

- Nelle ricette è fatto assoluto divieto di mostrare marchi a scopo pubblicitario a pena dell’esclusione.

- Carica il tuo video/foto su IG allegando anche la ricetta (DM, Testo, tutti i mezzi interni ad Instagram sono validi) taggando @CostardiBros + #CostardibrosContest e @granapadano per la categoria bambini

- Alcuni esperti del settore (tra cui Albert Sapere, Eleonora Cozzella, Emanuele Terazzi, Valentina Masotti, Gianluca Biscalchin e gli stessi Costardi) sceglierà i piatti che li hanno convinti di più, il giudizio della Giuria è inappellabile e definitivo.

- Ogni settimana verrà scelto un risotto e il suo autore si aggiudicherà una Costardi Gift Box che a fine concorso potrà ritirare presso il Ristorante Christian e Manuel

- Con la fine del periodo di #RedZone il contest giungerà al termine e verrà scelto un risotto tra quelli che ogni settimana hanno convinto di più + il miglior risotto per i piccoli.

- L’autore del risotto più convincente sarà ospite a cena (per due persone) presso il Ristorante Christian e Manuel ma soprattutto il suo risotto verrà inserito nella carta dei risotti dei Costardi Bros per un mese

-La ricetta dovrà essere inedita, mai eseguita né premiata o segnalata in altri concorsi, a pena di esclusione dal concorso, con l’assunzione di qualunque responsabilità in capo al partecipante in caso di qualsivoglia rivendicazione da parte del reale inventore.

- I partecipanti selezionati dovranno inviare la ricetta indicando le proprie generalità (cognome, nome, luogo e data di nascita, residenza, domicilio, cellulare, mail), oltre ad un documento di riconoscimento in corso di validità, nonché una dichiarazione scritta e sottoscritta dal medesimo attestante che la ricetta non è stata né pubblicata, né eseguita, né premiata o segnalata in altri concorsi. L’eventuale non rispondenza al vero.

della predetta attestazione avrà per effetto l’espulsione dal concorso e la perdita di ogni diritto a premi e menzioni.

- Costardi Bros si riserva il diritto di pubblicazione, con qualsivoglia mezzo e in qualsivoglia network, sito, giornale o rivista, delle ricette vincitrici e di quelle eventualmente segnalate dalla Giuria, senza che il vincitore possa vantare alcunché, sotto ogni tipo di profilo economico, nei confronti di Costardi Bros.

- Le ricette di cui al punto precedente resteranno a completa disposizione di Costardi Bros che potrà usufruirne e divulgarne a suo completo gradimento.

- Per quanto non espressamente previsto dal presente bando di concorso, valgono le disposizioni del Codice Civile e delle leggi speciale in materia

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

- Per qualsivoglia controversia o interpretazione del presente regolamento sarà competente il Foro di Vercelli

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre: ipotesi coprifuoco. Novità su scuola e bus

  • Coronavirus Toscana: oggi 866 nuovi casi, 13 i decessi. La mappa provincia per provincia

  • Dilettanti, è ufficiale: stop ai campionati

  • Coronavirus: +812 casi oggi in Toscana e due morti. I dati, provincia per provincia

  • Covid. Ecco la nuova ordinanza regionale. Giani: "Verso didattica a distanza e presenze contingentate nei centri commerciali"

  • Lo sfogo del direttore di Rianimazione: "Abbracci senza mascherina, la gente non ha capito. Mi sono stancato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento