Politica

San Giovanni, il M5S: "Raccolta firme per un consiglio comunale aperto sulla scuola"

Il M5S ha presentato lo scorso 26 settembre un'interrogazione alla giunta sangiovannese sullo stato di sicurezza degli edifici comunali e sul ponte Ipazia D’Alessandria d’Egitto. “La nostra interrogazione è nata dalla richiesta dei cittadini di...

tommaso pierazzi 5 stelle san giovanni valdarno

Il M5S ha presentato lo scorso 26 settembre un'interrogazione alla giunta sangiovannese sullo stato di sicurezza degli edifici comunali e sul ponte Ipazia D’Alessandria d’Egitto.

“La nostra interrogazione è nata dalla richiesta dei cittadini di avere chiarezza in merito ad alcune interviste rilasciate dalla giunta PD - spiega Tommaso Pierazzi, capogruppo pentastellato in consiglio comunale - e precisamente sulla chiusura delle quattro aule alla scuola Doccio e del progetto di manutenzione del “ponte vecchio” di cui si parla fin da dicembre 2017, da quando fu annunciata la necessità di un intervento di manutenzione per un costo totale di 2 milioni di euro.

Al di là che l’assessore Corsi ci abbia informato che la parte di edificio della scuola Doccio non interessato dai lavori risulta garantito da relazioni tecniche che ne assicurano la abitabilità, quello che riteniamo non soddisfacente è che si attenda solo oggi per effettuare i controlli. Ci meravigliamo che si proclami tutta questa attenzione agli edifici scolastici ma allo stesso tempo si rimandino negli anni controlli e relazioni tecniche per capire lo stato reali delle strutture. Fortunatamente non siamo in una zona ad alto rischio sismico ma gli eventi nazionali ci ricordano che statisticamente sia più pericolosa l’incuria degli eventi sismici stessi. È dal 2003 che si sollecita a livello nazionale maggiore attenzione agli edifici scolastici.

E poi c'è il Ponte Ipazia. Qui potremmo affermare “niente di nuovo dal fronte occidentale”, o meglio, dalla giunta attuale. Si esce come al solito sui “media” annunciando progetti, finanziamenti e inizio lavori, per poi scoprire che non esistono ancora né progetti né tantomeno domande di finanziamento presentate in Regione Toscana.

A questo punto ci auguriamo che presto sia convocata la terza commissione consiliare per discutere di sicurezza negli edifici scolastici e nell’occasione si possa approfondire il tema dell'accorpamento degli istituti comprensivi sangiovannesi, cercando di capire quale sarà l’iter che dovrà seguire la giunta Pd dopo il voto in consiglio comunale di mercoledì 26 settembre. Nel frattempo abbiamo già iniziato a raccogliere le firme per chiedere un consiglio comunale aperto sulla scuola che presenteremo quanto prima al presidente del consiglio sangiovannese”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Giovanni, il M5S: "Raccolta firme per un consiglio comunale aperto sulla scuola"

ArezzoNotizie è in caricamento