menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Europee 2019, come si vota

Seggi aperti domenica dalle 7. Le modalità di voto e i documenti necessari per esprimere la propria preferenza

Gli italiani sono chiamati alle urne domenica 26 maggio dalle 7 alle 23 per l'elezione dei membri del Parlamento Europeo. Sono 73 i seggi assegnati all'Italia a cui se ne aggiungeranno altri tre quando il Regno Unito usicrà dall'Unione Europea. I deputati resteranno in carica cinque anni e saranno votati da tutti i cittadini che hanno compiuto 18 anni e in possesso del diritto di voto.

I documenti da presentare al seggio

L'elettore dovrà esibire un documento di identità valido e la tessera elettorale. Nel caso in cui la tessera fosse esaurita o deteriorata è necessario recarsi anche il giorno stesso delle votazioni presso l'ufficio anagrafe del comune di residenza.

Amministrative, come si vota

La scheda

E' di colore rosso-fucsia per circoscrizione centrale che comprende anche la Toscana. Sono presenti i simboli dei 15 partiti che comprendono Lega, Casapound, Movimento 5 Stelle, Partito Pirata, Partito Animalista, Partito Comunista, Fratelli d'Italia, Popolari per l'Italia, Forza Nuova, Popolo della Famiglia, la Sinistra, Forza Italia, Europa Verde, +Europa e Partito Democratico.

Europee, come si vota

Il voto può essere espresso tracciando una X sul simbolo del partito o in alternativa scrivendo accanto al simbolo del partito il nome e il cognome dei uno dei candidati in lista di quel partito.
Possono essere espresse fino a tre preferenze purchè di sesso diverso. Quindi è possibile scrivere nome e cognome di due donne e un uomo, o viceversa.
Se vengono indicate tre preferenze maschili (o femminili) viene annullato il secondo e terzo nominativo.

Lo scrutinio

Completate le operazioni preliminari, dopo le ore 23, lo spoglio prenderà subito il via.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Calcio

    Triestina-Arezzo. Le pagelle di Giorgio Ciofini

  • Scuola

    "Social ma non per gioco" i corsi per gli studenti di Foiano

  • Cucina

    I quaresimali: un peccato di gola concesso anche alle monache

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento