Politica

Bambina scambiata all'asilo, Tanti: "Verifiche quasi completate, aumenterà il livello di sicurezza"

Quel giorno infatti ci fu una catena di errori che portò un nonno a prelevare dal nido la 'nipotina sbagliata' e se ne accorse solo quando arrivò a casa. La bambina della sua famiglia invece ha due anni di più e l'aspettava alla materna

Lucia Tanti, foto archivio Arezzo Notizie

Se c'è un passaggio che è stato affrontato in maniera delicata nel consiglio comunale di ieri è quello che riguarda lo scambio di bambina all'asilo nido dell'Orciolaia.

A portare il tema in aula il consigliere Marco Donati che è tornato sull’episodio del recupero da una scuola comunale della nipotina sbagliata da parte di un cittadino. 

“Il tema più importante, oltre all’inchiesta interna, è capire se le nostre scuole ricevono dall’amministrazione comunale i protocolli di sicurezza da adottare in questi casi e se gli stessi vengono aggiornati. È chiaro che fatti del genere non devono più accadere, serve una presenza e una vicinanza dell'amministrazione al personale e quindi una funzione di coordinamento ben organizzata”.

La vicesindaca Lucia Tanti ha risposto ripercorrendo quando accaduto: “tutto per fortuna si è risolto bene ma questa non può essere una scusa. Parliamo infatti di un nostro errore di cui dobbiamo sicuramente prendere atto. Il protocollo di sicurezza prevede due livelli di valutazioni, il primo fa riferimento al personale ausiliario e il secondo al personale educativo. Per questo, sono stati attivati due percorsi paralleli di verifica, uno per entrambe le categorie di personale coinvolto. La stessa verifica è giunta alle battute finali. Contemporaneamente, stiamo ragionando sugli accorgimenti aggiuntivi che incrementino le garanzie, come distinguere con colori diversi per nidi e materne gli stampati per le deleghe per i parenti dei bambini. Entro questa settimana, conto di chiudere l’iter delle suddette verifiche, per capire anche il tipo di provvedimenti da adottare. Fermo restando che il sistema è sicuro e che mai negli anni ha evidenziato falle, l’eccezionalità di quanto accaduto c’induce a ragionare sull’aumento dei percorsi di sicurezza”.

Quel giorno infatti ci fu una catena di errori che portò un nonno a prelevare dal nido la 'nipotina sbagliata' e se ne accorse solo quando arrivò a casa. La bambina della sua famiglia invece ha due anni di più e l'aspettava alla materna.

Poi la delega, con quel nome di battesimo uguale e quindi lo scambio di persona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bambina scambiata all'asilo, Tanti: "Verifiche quasi completate, aumenterà il livello di sicurezza"

ArezzoNotizie è in caricamento