Cadute sulla neve, in 10 al pronto soccorso. Nuovo codice giallo per vento, pioggia e rischio idrogeologico

Per tutte le informazioni è disponibile anche l'app Cittadino Informato

Dopo la nevicata di questa mattina che ha coinvolto anche il centro della città di Arezzo ci sono alcune zone in cui è più difficoltoso camminare. E così sono state dieci le persone che sono cadute in seguito alla nevicata e si sono dovute recare al pronto soccorso dell'ospedale San Donato. Codici minori, nessuna condizione è risultata grave. 

Intanto dal sistema di allerta meteo della Regione Toscana è stato diramato un nuovo bollettino che annuncia ancora maltempo sulla Toscana con alcune prcipitazioni che riguardano anche il territorio aretino.

Codice di allerta arancione

Su Lunigiana, Garfagnana, Versilia, Alto Mugello, Ombrone pistoiese e Val di Bisenzio, sono in arrivo precipitazioni anche di forte intensità che si intensificheranno dal pomeriggio di venerdì per le quali la Sala operativa unificata permanente ha emesso un codice arancione valido dalle ore 16 di venerdì 1 febbraio alle 13 di sabato 2 per rischio idrogeologico e idraulico sul reticolo principale e su quello minore.

Codice di vigilanza giallo in provincia di Arezzo

Sul resto della regione (e quindi anche in provincia di Arezzo) è stato emesso un nuovo codice giallo per pioggia e rischio idrogeologico e idraulico dalla mezzanotte di oggi, giovedì 31, fino alle 13 di sabato 2 febbraio. Codice giallo anche per vento dalle 13 di venerdì fino alla mezzanotte dello stesso giorno. Le raffiche saranno più forti sull'Arcipelago, sulla costa e sui crinali appenninici. Di conseguenza ci sarà mare molto mosso o localmente agitato sul settore meridionale.

Codice giallo infine per neve. Fino alla prima parte del pomeriggio di oggi, 31 gennaio, possibilità di nevicate intermittenti, in generale di breve durata sulle zone interne, senza accumuli significativi in pianura. Dal pomeriggio inoltrato le temperature dovrebbero rialzarsi, portandosi quasi ovunque sopra lo zero (3-4 gradi), con prevalenza di pioggia.

Limitatamente al Casentino le condizioni favorevoli a episodi di neve o pioggia congelantesi potrebbero persistere più a lungo.

Per informazioni più dettagliate e per le norme di comportamento da tenere in occasione di tali fenomeni consultare la pagina www.regione.toscana.it/allertameteo.

L'App il Cittadino Informato

Con l’app “Cittadino informato”, scaricabile gratuitamente dai market Apple e Android su ogni dispositivo, dallo smartphone al tablet, è possibile essere informati in tempo reale sugli allerta meteo diramati dalla Regione Toscana.

L’operazione preliminare, una volta scaricata l’app, sarà ovviamente quella di spuntare il Comune che interessa dal menù a tendina. Nel nostro caso Arezzo, grazie all’adesione a questa piattaforma da parte dell’amministrazione comunale fin dal 2017.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’invito, dunque, ai cittadini è di scaricarla per tenersi costantemente informati anche sulle informazioni di pubblica utilità delle aziende che gestiscono i servizi pubblici come quello idrico integrato che potrà fornire notizie relative a interruzioni nell’erogazione dell’acqua o a problematiche di viabilità dovute a cantieri per lavori alla rete o alle fognature.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Telefonate con offese e insulti omofobi dopo la partecipazione a 4 Ristoranti": il racconto di Mariano

  • Scocca l'ora di Arezzo a 4 Ristoranti: tutto quello che c'è da sapere sulla puntata

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Schianto in moto, muore a 39 anni Thomas Lorenzetti

  • La notte di 4 Ristoranti, Borghese: "Arezzo bellissima. La sua cucina? Forte e decisa, come i suoi abitanti"

  • Insetti in casa: scutigera, perché conviene non ucciderla

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento