Lunedì, 20 Settembre 2021
Scuola

Conto alla rovescia per il rientro in classe. Il provveditore: "Voi ragazzi siete stati un esempio per tutti"

Il messaggio del dirigente scolastico provinciale e regionale Roberto Curtolo rivolto a tutti i componenti della comunità educante aretina

"Siamo giunti all’inizio di un nuovo anno scolastico dopo mesi di riunioni, ansie e timori suscitati dal Covid 19". Inizia così il messaggio che il dirigente regionale e provinciale Roberto Curtolo ha indirizzato all'intera comunità scolastica locale. A distanza di pochi giorni dall'avvio delle lezioni ecco che il provveditore si rivolge a gli studenti, alunni, personale scolastico e genitori ricordando come "l’obiettivo, per noi tutti che lavoriamo nelle scuole per il bene di ragazze e ragazzi, è stato quello di ripartire in presenza e in sicurezza".

Per il secondo anno consecutivo gli studenti aretini dovranno fare i conti con restrizioni e direttive anti contagio e, sebbene pronti per sedersi nuovamente in classe, dovranno rispettare precisi protocolli, mantenere l'uso di mascherine e evitare assembramenti. Non solo. Come ormai ampiamente noto per accedere alle scuole sarà necessario il green pass che verrà richiesto a tutti gli operatori del settore, ai collaboratori esterni (addetti alla mensa e ditta di pulizie) oltre che ai genitori che vorranno accompagnare i figli. Esenti gli studenti per i quali non corre alcun obbligo. 

"Il personale docente, amministrativo, i collaboratori e i dirigenti, hanno lavorato senza sosta, ognuno per il proprio ambito di competenza: l’obiettivo è stato raggiunto - specifica ancora Curtolo nel suo messaggio - Per questo vanno la mia stima e lo a mia ammirazione a tutti coloro che sono stati impegnati e lo saranno nei prossimi mesi a garantire il funzionamento della scuola. Saranno 16.871 i ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado, 9.121 quelli della secondaria di primo grado, 13.321 della primaria e 5.843 della scuola dell’infanzia che il 15 settembre varcheranno, dopo il suono della campanella, le porte degli edifici scolastici. Questo è un giorno che non dimenticherete dopo settimane di quarantena, frequenza a singhiozzo che hanno caratterizzato lo scorso anno scolastico. Non vi siete persi nell’emergenza anzi siete stati un esempio per tutti; per questo vi chiedo di continuare a mantenere alta l’attenzione indossando mascherine e rispettando le distanze di sicurezza. Questo vi permetterà di incontrarvi, di guardarvi negli occhi e socializzare con i compagni domando il virus. Chiedo a tutto il personale della scuola, ai ragazzi, ai genitori di avere pazienza per le nuove regole, ma allo stesso tempo collaborazione perché tutto funzioni per garantire serenità ai vostri figli. Vi ringrazio ed auguro a tutti un buon anno scolastico".

La campanella del vaccino: da mercoledì il camper della Asl nei pressi delle scuole superiori

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conto alla rovescia per il rientro in classe. Il provveditore: "Voi ragazzi siete stati un esempio per tutti"

ArezzoNotizie è in caricamento