Maturità, prima prova per 2.875 aretini. Le tracce: Ungaretti, Stajano, Sciascia, Bartali, Dalla Chiesa, Montanari, Fernbach

E' il giorno dell'inizio degli esami di Stato. In Toscana tasso d'ammissione tra i più bassi d'Italia, con il 95,3%. Alle 8,30 l'apertura delle buste del Ministero dell'Istruzione. Sei ore per completare la prima prova

Si comincia, oggi mercoledì 19 giugno 2019 scattano gli esami di maturità per 520.253 candidati in tutta Italia di cui 2.875 in provincia di Arezzo. Alto tasso di ammissione: ma è in Toscana è del 95,3%, tra i più bassi d'Italia (il peggiore dopo Sardegna e Liguria). Si comincia con il tema d'italiano (sei ore a disposizione), domani la seconda prova e il 25 giugno la terza. Da fine mese il via agli orali.

La diretta della maturità 2019

Ore 10,21 - Ecco il punto sulle tracce fatto da Il Post

• Tipologia A – Analisi e interpretazione di un testo letterario italiano
1. Giuseppe Ungaretti da “L’Allegria” in Il Porto Sepolto
2. Leonardo Sciascia, Il giorno della civetta

• Tipologia B – Analisi e produzione di un testo argomentativo
1. Tomaso Montanari, Istruzioni per l’uso del futuro
2. Steven Sloman – Philip Fernbach, L’illusione della coscienza
3. L’eredità del Novecento, partendo dall’introduzione di Corrado Stajano alla raccolta di saggi La cultura italiana del Novecento

• Tipologia C – Riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità
1. Partendo da un testo di commemorazione del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, ucciso dalla mafia nel 1982, argomentare sui valori dell’antimafia, traendo spunto dal testo, dalle vicende che narra e dalle proprie considerazioni personali.
2. Tra sport e storia: una riflessione sul rapporto tra sport, storia e società partendo da un articolo sul ciclista Gino Bartali.

Ore 9,50 - La poesia di Ungaretti tratta da "Il porto sepolto" è Risvegli. Su quest'opera si concentra la traccia di analisi del testo.

Ore 9,20 - Compare anche Philip Fernbach con il suo saggio "L'illusione della conoscenza".

Ore 9,16 - C'è anche un brano da "Istruzioni sull'uso del futuro" di Tomaso Montanari.

Ore 9,12 - Oltre a Bartali, tra le proposte per l'attualità anche il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, ucciso dalla mafia.

Ore 8,56 - C'è poi Gino Bartali, grande ciclista del passato a cui è stato attribuito il titolo di Giusto tra le nazioni per aver contribuito a salvare 800 ebrei dai lager nazisti.

Ore 8,45 - Ci sono tra le tracce anche Corrado Stajano (con il libro Eredità) e Leonardo Sciascia con un brano tratto dal celebre "Il giorno della civetta".

Ore 8,40 - Tra i temi da sviluppare c'è quello a partire dalla tracce "Il porto sepolto" di Ungaretti, che confluì nella raccoltà l'Allegria.

Ore 8,34 - "È on line la chiave del Ministero per l'apertura del plico telematico della prima prova scritta", comunica il Miur. Eccola

chiave-miur-2Ore 8,17 - Sale l'attesa per l'apertura delle buste prevista alle 8,30

maturità-2019-2

Ore 8 - "Ci siamo! Noi del Miur Social vogliamo fare un in bocca al lupo a tutti i maturandi che oggi svolgeranno la #primaprova scritta. #Maturità2019". Scrive così su twitter il ministero dell'istruzione.

Maturità 2019, conto alla rovescia. Ecco chi sono i commissari esterni nelle scuole aretine

Maturità 2019: le date di scritti e orali

  • Data prima prova 2019: 19 giugno
  • Data seconda prova 2019: 20 giugno
  • Data terza prova 2019: (solo per licei opzione internazionale ed ESABAC): 25 giugno
  • Data orali: fine-giugno-inizio-luglio, da stabilire

L'augurio del provveditore di Arezzo Roberto Curtolo

curtolo-roberto-2"L'augurio che rivolgo agli studenti impegnati con gli esami - spiega Roberto Curtolo, provveditore di Arezzo - è di farcela e di tenere duro. Spero vivamente che ciascuno di loro tragga da questa esperienza il possibile per il futuro. La maturità è una sorta di surrogato di quegli antichi riti che segnano il passaggio verso l'età adulta. Un momento importante e significativo che deve essere di insegnamento e dal quale si deve trarre vantaggio per il proprio avvenire. Dopo la maturità, per questi giovani si apre un importante nuovo percorso di vita: dovranno affrontare un sistema ed un mondo diverso da quel microcosmo protetto che è la scuola.
Il mio esame di maturità? Era il 1975 ed era molto differente da quello di oggi. Quello che ricordo con più piacere e che ho portato con me anche nella mia vita da adulto è il rapporto che ho stabilito con alcuni compagni di scuola con i quali sono riuscito a legare più intimamente proprio nell'ultimo mese, durante il quale studiavamo insieme e ci confrontavamo. In quelle settimane riuscimmo a creare un legame forte che è andato avanti anche negli anni avvenire. Mi sono diplomato con 60/60 all'istituto tecnico industriale, l'Itis per intendersi. Poi però ho scelto di iscrivermi alla facoltà di filosofia. Il ricordo invece più brutto che ho della mia Maturità è quel senso di abbandono che ho provato quando sono andato a consultare i quadri per vedere se ero passato e con quale voto. Mentre scrutavo in cerca del mio nome non c'era nessuno dei miei insegnanti o della presidenza. Non è stata una bella sensazione tanto che, una volta diventato dirigente scolastico, ho ideato la cerimonia di consegna dei diplomi perché ritengo giusto ed importante riconoscere il percorso fatto insieme agli studenti. Nelle scuole dove sono stato l'ho fatto per 15 anni, ottenendo grande consenso da parte delle famiglie e dei ragazzi. Ad Arezzo l'unico istituto che lo ha fatto, dopo la mia proposta, è stato il Fossombroni. Chissà, magari per il futuro potrebbe essere un'idea sulla quale investire anche in altre realtà. 

Prime e seconda prova, le info utili

Prima prova maturità: "Concentratevi sulle tracce"

"Concentratevi sulla prova, leggete bene i testi e poi decidete quale traccia seguire. Le tracce come previsto saranno sette. Io, per chiarire, non ne ho aggiunta nessuna". Lo dice all'Adnkronos - come riporta Today - il ministro dell'Istruzione Marco Bussetti, che così si rivolge agli studenti alla vigilia della prima prova dell'esame di maturità. "Non si potrà mai sapere - dice Bussetti - se questo esame sarà più facile o difficile di quello precedente perché si fa una sola volta nella vita. Sarà una sfida interessante, importante, che i ragazzi affronteranno con grande coraggio". E a chi fosse già in ansia per la prova orale che quest'anno prenderà l'avvio con l'estrazione di una busta, Bussetti dice di stare tranquillo. "L'orale comunque partirà da uno spunto, da quello che troveranno all'interno della busta che sceglieranno ma che comunque avvierà un percorso, questo percorso - spiega - potrebbe essere anche avviato da un'altra parte e trovarselo al centro della loro prova quindi assolutamente tranquilli: è solo un modo per dare uniformità e soprattutto parità nell'affrontare la prova orale". E ricordando la vigilia della sua maturità dice: "Ero tranquillissimo. Ormai - ricorda con un sorriso - quello che avevo fatto era fatto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Test rapidi in nove scuole superiori di Arezzo e provincia: l'elenco

  • "Scuole aperte strumento per combattere l'epidemia". Il bilancio del provveditore: "La classe è un luogo sicuro"

  • La testimonianza di Liliana Segre riproposta nelle scuole toscane in occasione del Giorno della Memoria 2021

  • Scuole Sicure, test antigenici in tutte le Superiori, pubbliche e paritarie

  • Tirocini e praticantati sospesi, nuovo bando in apertura il prossimo 14 gennaio

  • Impianti ariasanix installati nelle scuole di Monte San Savino

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento