Teatro

Trascendi e Sali con Bergonzoni per il debutto di Smart

Inizio ore 21:15.A cura di Officine della Cultura in collaborazione con la Direzione regionale Musei della Toscana che ha messo a disposizione gli spazi dell'Anfiteatro romano e del Museo Archeologico Nazionale, oltre a Fondazione Guido d'Arezzo e La Filostoccola

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ArezzoNotizie

Un artista poliedrico, una voce unica nel panorama teatrale e letterario italiano: Alessandro Bergonzoni sarà all’Anfiteatro Romano di Arezzo martedì 13 luglio, con inizio alle ore 21:15, per il taglio ufficiale della prima edizione del festival SMART. Arezzo torna al grande teatro estivo, nello storico palcoscenico naturale dell’Anfiteatro romano, con il consiglio o il comando “Trascendi e Sali” dell’artista, autore, attore e scrittore bolognese classe 1958, quindici spettacoli teatrali all’attivo, Premio Hystrio nel 2008 e Premio UBU nel 2009 come migliore interprete maschile nel teatro italiano, sei libri tra i quali “Le Balene Restino Sedute”, Palma d’Oro 1990 di Bordighera come miglior libro comico dell’anno. «SMART rilancia il teatro in un momento atteso, di rinascita collettiva, sociale, ma anche di bisogno urgente di una narrazione artistica in presenza, autentica, indagatrice e spiazzante, come quella di Bergonzoni con il proprio pubblico», così Luca Roccia Baldini, direttore artistico del festival ideato da Officine della Cultura, orgogliosa di poter consegnare alla città un articolato progetto artistico multidisciplinare, grazie alla Direzione regionale Musei della Toscana che ha messo a disposizione gli spazi dell'Anfiteatro romano e del Museo Archeologico Nazionale, insieme alle collaborazioni con la Fondazione Guido d’Arezzo e La Filostoccola, e ai tanti sostenitori: Regione Toscana, Comune di Arezzo e Fondazione CR Firenze. Già in vendita i biglietti al costo di € 15,00 e € 12,00 il ridotto per gli under 25, gli over 65 e i Soci di Unicoop Firenze. Alessandro Bergonzoni arriva ad Arezzo affermato ormai come un “sistema artistico” complesso che produce e realizza le sue idee in svariate discipline – senza rinunciare alla sua matrice comica, mai satirica - per, alla fine, metabolizzare tutto e ripartire da un’altra parte facendo tesoro dell’esperienza acquisita in tutto il suo percorso artistico. Un percorso che in questi anni l’ha portato oltre che nei teatri, nei cinema e in radio, nelle pinacoteche nazionali, nelle carceri, nelle corsie degli ospedali, nelle scuole e nelle università, sulle pagine di giornali quotidiani e settimanali, nelle gallerie d’arte e nelle piazze grandi e piccole dei principali festival culturali. “Trascendi e sali” arriva dopo “Urge” e “Nessi” spettacoli che hanno inciso profondamente Bergonzoni, in tutti i sensi, aprendogli artisticamente e socialmente strade sempre più intricate e necessarie. Uno spettacolo dove il disvelamento segue e anticipa la sparizione, dove la comicità non segue obbligatoriamente un ritmo costante e dove a volte le radici artistiche vengono mostrate per essere subito sotterrate di nuovo. Un vettore artistico di tolleranza e pace, colmo di visioni che, magari, riusciranno a scatenare le forze positive esistenti nel nostro essere.

Info e prenotazioni QUI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trascendi e Sali con Bergonzoni per il debutto di Smart

ArezzoNotizie è in caricamento