rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
social

Sequoie giganti, roseti e percorsi sensoriali: i giardini segreti di Arezzo da visitare

Una mappa di alcuni dei giardini e orti botanici tra i più apprezzati da visitatori. Un itinerario che dal centro città percorre buona parte della provincia

Ad Arezzo esistono dei luoghi che, nonostante la loro bellezza, in pochi conoscono. Giardini, roseti spettacolari e percorsi verdi situati a pochi chilometri del centro cittadino. Dei piccoli angoli della provincia dove, chi vuole, può concedersi una pausa e ammirare degli spettacoli coloratissimi fatti di piante aromatiche, fiori e arbusti esotici. Di seguito riportiamo la mappa dei 4 più apprezzati secondo gli utenti di Tripadvisor.it.

Roseto Gianfranco e Carla Fineschi

Roseto Fineschi, foto tratta da Facebook-3

Visitabile, generalmente, nel periodo compreso tra il 1° maggio e il 20 giugno il roseto si trova nel territorio comunale di Cavriglia. Le date precise di apertura e chiusura dipendono dall’andamento climatico, consigliamo quindi di monitorare le news sul sito per avere le date precise. I gruppi numerosi possono prenotare la visita chiamando il numero: 338 4062717, oppure inviando un fax al numero: 055-96.66.38, oppure scrivendo a: info@rosetofineschi.it. Per i visitatori singoli e per i piccoli gruppi familiari e di amici non è necessario prenotare la visita. Ai visitatori è richiesta una donazione di 6 euro all’Associazione roseto botanico Gianfranco e Carla Fineschi quale contributo per il mantenimento della collezione.

Il giardino botanico della Fattoria della Nave

Giardino botanico Fattoria alla Nave (foto tratta da: fattoriadellanave.it)-2

Il Parco Della Nave è un giardino all'inglese progettato e costruito nella seconda metà del 1800 dal botanico Ferdinando Della Nave. Socio della Società Botanica Italiana e appassionato di fotografia e chimica, apparteneva a una nobile famiglia fiorentina che nella zona di Cicogna, Terranuova Bracciolini, aveva numerosi possedimenti. Qui decise di creare uno spazio verde dedicato alla conservazione di particolari specie esotiche, provenienti dai diversi angoli del mondo. A pieno titolo è inserito tra gli 'Alberi monumentali d'Italia'. Come Parco del Collezionista inserito tra gli Alberi della Memoria della Provincia di Arezzo. Recentemente è stato inserito dalla prestigiosa A.D.S.I. (Associazione Dimore Storiche Italiane) tra le 100 dimore storiche della Toscana da visitare nella giornata nazionale delle dimore storiche. Info e contatti

Il giardino di Casa Vasari

Giardino di Casa Vasari - Foto tratta dal sito istituzionale del museo Casa Giorgio Vasari Arezzo

Non tutti sanno che Casa Vasari, abitazione aretina in via XX Settembre dove visse Giorgio il grande, ospita anche un piccolo ma suggestivo giardino pensile. Questo spazio veniva usato da Vasari come orticello personale. Successivamente alla vendita della casa a un’altra famiglia fu trasformato in un tipico giardino all’italiana con la costruzione di una limonaia. Al centro delle aiuole più grandi si trova un’antica vasca in pietra. Qui info e orari per le visite.

Parco Elsa Nofri

parco elsa rosi nofri

In via Degli Accolti, proprio di fronte a uno degli ingressi del parco Giotto, si trova il parco intitolato alla professoressa Elsa Nofri nonché ex presidente del Garden Club di Arezzo. All'interno dello spazio verde si trova la statua dedicata ai vigili del fuoco la cui caserma sorge a pochi metri di distanza dal giardino. Il parco è stato attrezzato con vialetti e percorsi sensoriali per i non vedenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequoie giganti, roseti e percorsi sensoriali: i giardini segreti di Arezzo da visitare

ArezzoNotizie è in caricamento