menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Toscana spera nella zona arancione: calano i casi, ma le terapie intensive sono piene

Le ipotesi che permetterebbero alla regione di abbandonare la zona rossa fin da martedì 13 aprile

Dopo il calo di contagi dell'ultima settimana, la Toscana potrebbe tornare in zona arancione. L'unico ostacolo verso l'allentamento delle misure anticovid sarebbe costituito dai numeri che arrivano dalle terapie intensive. A livello regionale si parla del 44 per cento dei posti occupati, contro il 30 per cento previsto dalla legge come limite massimo. E la situazione aretina non fa eccezione: il reparto infatti è occupato fino alla saturazione. Ospita 23 pazienti su 24 posti disponibili.

I contagi però, come detto, a livello regionale - complice il numero inferiore di tamponi eseguiti a Pasqua e Pasquetta -  sono in calo. Oggi - come riporta il Corriere Fiorentino - l'indice regionale è di 230 casi ogni 100mila abitanti, sotto i fatidici 250 casi. Si fa largo perciò l'ipotesi di un ritorno in zona arancione il prossimo martedì 13 aprile. 

Resta da capire se la regola dei 14 giorni in zona rossa (che scadrebbero il 20 aprile) sia legata solo all'indice Rt (di replicazione del virus) e non a quello di contagio per abitante. Se così fosse la Toscana si avvicinerebbe alla zona arancione. Terapie intensive piene permettendo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Toscana zona gialla da quando? Gli scenari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento