menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bimbo aretino di 7 anni colpito da meningite: c'è un miglioramento

Segnale positivo da Meyer di Firenze dove il bambino si trova ricoverato ormai da tre giorni. I medici tuttavia non hanno sciolto la prognosi. Profilassi per circa cinquanta persone

A distanza di tre giorni dal ricovero, sono in miglioramento le condizioni del piccolo aretino che si trova all'ospedale fiorentino Meyer di Firenze per meningite. Il bambino era stato soccorso dopo che i genitori avevano notato alcuni sintomi propri della patologia (diarrea, ipoattività, febbre alta) che poi era stata diagnisticata all'ospedale San Donato di Arezzo. Da lì, il trasferimento del bimbo, residente con la famiglia in Valdarno, al Meyer. La prognosi, tuttavia, non è stata ancora sciolta.

La profilassi

Il dipartimento di prevenzione della Asl Toscana sud est aveva immediatamente attivato le procedure di profilassi per tutti coloro che, avendo contatti stretti con il bambino, risultavano maggiormente a rischio contagio. In tutto una cinquantina di persone.

La patologia da meningococco B

Tre casi dall'inizio dell'anno

Quello del bimbo valdarnese è soltanto l'ultimo caso di meningite nell'Aretino, portato da quel meningococco B che, a primavera, uccise la 21enne Sofia Panconi, residente nel Valdarno aretino. Qualche giorno più tardi si era verificato un altro caso, ancora in Valdarno, che aveva riguardato un 57enne. In quella circostanza, però, il meningococco responsabile della malattia era quello di tipo C.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    La nuova frontiera social: postare foto senza trucco

  • social

    Zecchino d’Oro: aperti i casting online per la Toscana

  • Gossip Style

    Estate 2021, la moda delle perline colorate

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento