Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità

Arezzo in zona rossa, ma adesso rischia tutta la Toscana. Giani: "Siamo al limite"

Se l'intera regione retrocede, oppure non migliorano sensibilmente i dati settimanali provinciali, il rischio per l'Aretino è di rimanere nella zona più restrittiva fino a Pasquetta

Eugenio Giani

Cosa succederà da lunedì 29 marzo per le restrizioni in Toscana e in provincia di Arezzo? Le decisioni verranno prese entro il weekend sulla base del consueto monitoraggio settimanale dell'Istituto superiore di sanità e del ministero della Salute: i risultati sono previsti per venerdì 26 marzo. In base ai dati aggiornati sulla curva epidemiologica trasmessi alla cabina di regia, il ministro della Salute Roberto Speranza emanerà poi una nuova ordinanza, con gli eventuali cambi di colore delle regioni interessate.

La Toscana, per ammissione dello stesso presidente di Regione Eugenio Giani, è a rischio rosso. Un'eventualità che potrebbe vanificare eventuali miglioramenti sul fronte dei contagi per la provincia di Arezzo, che a quel punto dovrebbe rimanere nella zona più restrittiva almeno fino a Pasquetta (5 aprile). L'unica speranza di tornare in arancione il 29 marzo per l'Aretino è legata al fatto che la Toscana non retroceda dall'attuale arancione e che i dati provinciali migliorino sensibilmente rispetto alla scorsa settimana, mantenendosi al di sotto del 250 contagi per 100mila abitanti su 7 giorni. Decisivi saranno quindi i report delle prossime ore. "Vedremo domani se siamo al limite della zona rossa", ha detto oggi Giani, "però vedo delle tendenze al ribasso dei contagi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arezzo in zona rossa, ma adesso rischia tutta la Toscana. Giani: "Siamo al limite"

ArezzoNotizie è in caricamento