menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, monitoraggio degli studenti rientrati dalla Cina: ad Arezzo nessuna emergenza. Il numero verde

La Regione Toscana ha messo a disposizione dei cittadini un nuovo servizio attivato presso il Centro di Ascolto Regionale, "al quale rispondono operatori adeguatamente formati"

Un numero verde per chiedere informazioni sul Coronavirus. La Regione Toscana ha messo a disposizione dei cittadini un nuovo servizio attivato presso il Centro di Ascolto Regionale, "al quale rispondono operatori adeguatamente formati".

Per avere indicazioni sui percorsi e chiedere informazioni sulle iniziative regionali sarà possibile chiamare il nuemro 800.556060, opzione 1, attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 15.

Attraverso il contributo tecnico scientifico della task force regionale, appositamente costituita per fronteggiare l'emergenza Covid-19, la Regione Toscana ha applicato quanto previsto dalle circolari ministeriali, in particolare per quanto riguarda le misure di quarantena. Anche su forte sollecitazione della nostra Regione - fanno sapere dalla task force -, il Ministero della salute ha emanato le disposizioni per il controllo degli alunni che rientravano dalla Cina.

Queste disposizioni sono adesso puntualmente applicate: tutti i soggetti segnalati dai direttori scolastici sono stati contattati e ne è stata verificata la situazione sia epidemiologica che clinica. Il monitoraggio delle famiglie che ancora non hanno finito il periodo di 14 giorni dal rientro è quotidiano e risulta che le misure di autoquarantena sono correttamente seguite.

Ogni settimana la task force si riunisce e verifica l'andamento della situazione, su questa base vengono predisposte linee di indirizzo per la gestione territoriale dei casi - spiegano ancora gli esperti della Regione -, attivazione di percorsi di diagnosi e assistenza, emanazione di disposizioni a tutela degli operatori sanitari. Vengono anche esaminati quesiti specifici posti dalle Asl e che riguardano problematiche locali,  per omogeneizzare i comportamenti nel rispetto delle indicazioni del  Ministero.

Da sottolineare che la particolare situazione di Firenze e Prato, fatta presente anche al Ministro della salute, ha consigliato di attivare immediati contatti con il Consolato, che ci hanno consentito di ottenere la collaborazione della comunità cinese. Comunque, per verificare le misure già in atto ed eventualmente avere ulteriori indicazioni è stato anche ufficialmente richiesto l'intervento della task force nazionale.

Ad Arezzo la situazione appare decisamente più tranquilla. Non ci sarebbero casi particolari e il monitoraggio sarebbe ridotto a pochissime unità. Già da alcune settimane è stato messo in pratica quanto provisto dal Ministero e non si sarebbero verificate situazioni che potessero destare sospetto.

Sulle pagine del sito della Regione, tutte le informazioni sul nuovo Coronavirus. Cosa è, come si trasmette, i sintomi e a chi rivolgersi in presenza di caso sospetto, le misure precauzionali, le raccomandazioni, le Faq, le indicazioni per studenti e docenti di ritorno o in partenza per la Cina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Coronavirus, altri 76 contagi nell'Aretino e 29 persone guarite

social

'Che sarà', il brano ispirato a Cortona che arrivò secondo a Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    Le borse più belle del 2021

  • Cucina

    La ricetta dei waffles

  • Psicodialogando

    I 4 motivi che spingono una donna verso l'uomo di potere

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento