rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Attualità Giotto / Piazza Giotto

FOTO | Estate di lavori in piazza Giotto: il progetto, la nuova viabilità e la fontana. Cosa cambia

L'area, come già presentato nelle scorse settimane dall'amministrazione comunale di Arezzo, sarà oggetto di un intervento di restauro che andrà avanti per circa otto mesi. Dai nuovi arredi alla fontana ecco quale sarà il cronoprogramma dei lavori

Piazza Giotto è pronta per il restauro. Arredi, pavimentazione e viabilità saranno completamente rivisti grazie ai contributi Pnrr assegnati all'amministrazione comunale. In totale sono stati stanziati per questo specifico intervento poco di più di 1,5 milioni di euro. Le opere, in quello che negli anni '80-'90 era uno dei quartieri più in rinomati della città, prenderanno il via a maggio quasi in concomitanza con quelle previste in piazza Saione altra area che, nei prossimi mesi, sarà completamente riqualificata.

"Abbiamo già affidato i lavori - specifica l'assessore comunale Alessandro Casi - mancano alcuni passaggi burocratici e poi partiremo. Si tratta di un'opera particolarmente attesa che contribuirà a rendere questo spazio più bello, ordinato e fruibile dalla popolazione. Abbiamo scelto di eliminare la fontana che, nel tempo, era diventata uno dei tanti elementi di degrado. Al suo posto sorgeranno arredi nuovi e funzionali. Inoltre, durante tutta la durata dei lavori non saranno previste modifiche al traffico poiché l'area di cantiere sarà tutta interna alla piazza".

Come sarà la piazza: il progetto

Come riportato nella delibera di giunta con la quale è stato approvato il progetto esecutivo e il cronoprogramma dei pagamenti, è stata prevista l'esecuzione dei seguenti interventi:

  • Sul sagrato della chiesa del Sacro Cuore che assume una configurazione rettangolare, seguendo le dimensioni della facciata dell'edificio, con larghezza di 30 metri e profondità di 17,5 m dove si prevede un pavimento drenante che raccoglierà l'acqua piovana.
  • Sulla piazza, nel rettangolo centrale, verranno impiantate torrette a estrazione, allestite con prese per l'alimentazione elettrica per consentire a stand, palchi per concerti, piste ghiaccio o strutture ludiche temporanee, o anche illuminazioni supplementari, di trovare alloggio senza realizzare impianti esterni. Il sistema di illuminazione su pali si intende posizionarlo alla periferia della piazza per evitare di occupare lo spazio centrale.
  • Sulla piazza di testata funzionale alle percorrenze tra via Lorenzetti e viale Giotto e dal parco Sandro Pertini, si intende intervenire proponendo un doppio sistema di illuminazione pubblica: il primo, più funzionale, con corpi illuminanti periferici per consentire un’agevole libertà di fruizione privo di ingombri; il secondo, più scenografico, realizzato da tre corpi illuminanti di valenza scultorea, in foggia di “albero”, posti in fulcri focali della griglia spaziale, concepiti in modo tale che, nel suo abito serale, la piazza cambi aspetto diventando un “bosco di luce”, un luogo qualificato con delle soluzioni illuminotecniche dedicate che avranno il compito di creare una vera e propria quinta alla piazza centrale.
  • Sulle percorrenze, ovvero il sistema di percorsi pubblici che connettono via Lorenzetti al viale Giotto. Il progetto recepisce questa necessità funzionale e valorizza tali collegamenti, che conducono e accompagnano da una parte all'altra degli spazi, facendoli diventare ora passeggiate architettoniche attraverso il sagrato con i suoi segni spirituali, ora luoghi di attraversamento del verde e della piazza principale con la sua frescura, ora aree protette tra le sedute in cui sostare, oppure ancora percorsi più ricreativi come il passaggio lungo la piazza di testata, dove si trovano locali commerciali e i gli spazi di sosta per favorire l’incontro e la socializzazione.
  • Sui percorsi longitudinali costituiti dai marciapiedi di viale Giotto e via Lorenzetti, sui quali permane la loro funzionalità al sistema parcheggi e alla fermata degli autobus e dal percorso parallelo al fianco della chiesa e a una parte del marciapiede di viale Giotto, che è affiancato dal sistema di aiuole rinnovate, trovandosi, da un lato, la quinta bordo strada realizzata da un filare di carpini piramidali, e dall'altro lato, un’aiuola fiorita posta a bordo delle rampe della chiesa. Il tutto in coerenza con le successive valutazioni e richieste dell’amministrazione comunale.

Un nuovo sagrato in travertino e il trasloco della mensa della Caritas

Piazza Giotto: le immagini dell'area riqualificata. Il progetto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FOTO | Estate di lavori in piazza Giotto: il progetto, la nuova viabilità e la fontana. Cosa cambia

ArezzoNotizie è in caricamento