rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Attualità Saione / Via Fabio Filzi, 35

FOTO | Così il nuovo volto di piazza Saione: spazio pedonale, porfido, telecamere. Cambia la viabilità

Il progetto è stato presentato alla cittadinanza: presenti la vice sindaca Lucia Tanti, l’assessore Alessandro Casi, l’assessore Francesca Lucherini e i tecnici del Comune

Uno spazio pedonale centrale, aiuole, nuovi rivestimenti in porfido, marciapiedi, punti luce e videosorveglianza. E poi un impatto significativo per quanto riguarda la viabilità, con una nuova immissione in via Vittorio Veneto. E' stato presentato martedì sera, nel corso di un incontro pubblico, il progetto di ristrutturazione di piazza Saione. Il piano è stato illustrato dalla giunta ai cittadini presenti. C'erano la vice sindaca Lucia Tanti, l’assessore Alessandro Casi, l’assessore Francesca Lucherini e i tecnici del Comune.

Piazza Saione

Una panoramica

"Ci saranno nuove aree, spazi, servizi, percorsi e corsie, in continuità con la riqualificazione di via Vittorio Veneto, compresa piazzetta Rismondo, oltre al ridisegno delle strade, dei marciapiedi e degli spazi verdi. L'obiettivo primario è quello di integrare e valorizzare la Chiesa di Sant'Antonio da Padova nel contesto della piazza definendo un nuovo spazio e una nuova pavimentazione per recuperare il valore storico-artistico della chiesa. Il ridisegno dei percorsi pedonali, delle navate laterali, delle aree verdi, degli spazi per sedersi e delle aree commerciali offrirà una nuova percezione e valorizzazione dell'edificio religioso. Varie poi saranno le tipologie di pavimentazione (cubetti di porfido per il sagrato della chiesa, asfalto per le strade e pietre per i marciapiedi per fornire una pendenza adeguata) poste in opera", spiegano dal Comune di Arezzo.

Il dettaglio dei lavori

I dettagli della nuova piazza Saione

Più nel dettaglio - aggiunge una nota del Comune - i lavori prevedono: il riordino della piazza, con chiara definizione degli ambiti, degli spazi, delle utenze e percorsi, in continuità con l'asse via Veneto, recentemente riqualificato compresa piazzetta Rismondo; la realizzazione di uno spazio approssimativamente centrale ad uso esclusivamente pedonale, con nuove aiuole verdi e camminamenti pedonali; la progettazione della geometria della nuova piazza partendo dall'individuazione dell'asse dominante della chiesa di Sant'Antonio da Padova con la realizzazione del sagrato per l'edificio storico, oggi inesistente, e dall'asse pedonale definito da via Veneto - via Romana; l'individuazione dello spazio dedicato all'edificio storico con posa di pavimentazione in porfido, con divieto di passaggio veicolare se non per le sole funzioni liturgiche; la realizzazione di nuova viabilità di immissione in via Veneto, il cui tracciato è la prosecuzione dell'esistente via Guelfa, che vedrà mutato il senso di marcia dell'attuale via Guelfa e con sistemazione dello svincolo su largo Tevere; lo spostamento della struttura dell'edicola in piazzetta di via Rismondo, ritenuto luogo più consono all'attività commerciale; il riordino degli spazi concessi agli ambulanti per il mercato rionale quotidiano della mattina; il riordino degli elementi di arredo urbano (fioriere, portabici, cestini, cabina telefonica, etc), compresi i cassonetti per rifiuti collocati su via Veneto; la progettazione di nuovo impianto di pubblica illuminazione e videosorveglianza che si colleghi e integri con quanto già presente nelle aree limitrofe.

I commenti della giunta

“Il progetto di riqualificazione della piazza di Saione è finalizzato a restituire alla comunità un luogo di ritrovo e socializzazione, in armonia con il tessuto urbano del quartiere. La riqualificazione dell'area, inoltre, permetterà di valorizzare la chiesa di Sant'Antonio da Padova nel contesto 'piazza' e di garantire una facile fruizione dei propri contesti religiosi, commerciali e di svago, in piena sicurezza nella viabilità urbana. Siamo certi che il progetto di riqualificazione darà nuovo respiro alla comunità e invoglierà alla socializzazione, alla cultura e alla frequentazione della nostra città, in un ambiente bello e accogliente”, ha detto l'assessore Alessandro Casi. “Area limitrofa molto importante per la valorizzazione dell’intera zona è quella del Pionta – ha aggiunto l’assessore Francesca Lucherini. - Un’attenzione particolare è dedicata dall’Amministrazione alla sua riqualificazione quale area strategica sia per la sua collocazione, sia per la molteplicità dei servizi che vi si trovano, sia per la sua naturale caratteristica di polmone verde. Priorità del progetto, rendere più accessibile l'area del Colle per renderlo cerniera tra il centro e la parte sud della città”.

"Via Filzi, riconosciamo le ragioni dei cittadini"

Ha poi concluso la serie di interventi Lucia Tanti, parlando anche della nuova caserma di via Filzi. “La presenza della giunta a Saione ha due obiettivi particolari, presentare i lavori che interesseranno la piazza che è cuore del quartiere, e mettere in luce i molti progetti di comunità che abbiamo fatto in questi anni grazie ad associazioni e alla presenza fondamentale della scuola, dal progetto 'Comuni Talenti' alla scuola diffusa". La vice sindaca, a margine, ha anche affrontato il tema di via Filzi, essendo stata emessa un'ordinanza per la rimozione delle acque ristagnanti che insistono intorno al fabbricato. "I lavori per la caserma ripartiranno - ha detto in sostanza Tanti -, riconoscendo le totali ragioni dei cittadini che abbiamo fatto nostre".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ArezzoNotizie è in caricamento