menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Prenotano la "vacanza aretina", ma il bed&breakfast non esiste: 60enne denunciata per truffa

I carabinieri hanno individuato la donna che ha pubblicato una inserzione online fasulla

Amara sorpresa per una coppia torinese che aveva prenotato una vacanza nell'Aretino. Al loro arrivo infatti, non c'era nessuna tracca del bed&breakfast dove sognavano di alloggiare.

La vicenda risale allo scorso agosto. La coppia aveva riservato e pagato su una nota piattaforma di prenotazione online una stanza nel centro di Sansepolcro. Al loro arrivo, però hanno scoperto che la struttura - pubblicizzata online con tanto di fotografie e indicazioni stradali -, in realtà non esite. Sconsolati e amareggiati, hanno denunciato il fatto alla stazione Carabinieri del comune biturgense che ha avviato un’attività investigativa grazie alla quale sono riusciti ad individuare il responsabile dell'inserzione.   Si tratta di una sessantenne che in passato aveva effettivamente gestito un'attività ricettiva.

La donna è stata denunciata per truffa aggravata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Il menestrello Grifo, il 'morto resuscitato' del castello di Poppi

  • Psicodialogando

    Perché sono affascinanti le donne mature?

  • Calcio

    Triestina-Arezzo. Le pagelle di Giorgio Ciofini

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento