menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Cortona plastic free”: meno sprechi e più ambiente per i nostri figli

Borracce ai bambini e riduzione del consumo di plastica nella mozione presentata da Bernardini (PD-Insieme per Cortona) in Consiglio Comunale

Azioni concrete a favore della riduzione dei materiali plastici, a partire dalla distribuzione di borracce a tutti gli studenti: queste le richieste contenute in una mozione che Andrea Bernardini, capogruppo di Partito Democratico – Insieme per Cortona, intende far votare nel corso del prossimo Consiglio Comunale, previsto per la fine di questo mese. «In occasione della riapertura delle scuole, l’impegno per la tutela dell’ambiente da parte delle Istituzioni deve tradursi in azioni concrete, partendo ovviamente dai nostri concittadini più piccoli» osserva Bernardini, che nella sua proposta fa riferimento ad iniziative internazionali (l’Accordo di Parigi per il Clima del 2015, l’Azione per il Clima e la Direttiva 904/2019 dell’Unione Europea), e nazionali (la “Plastic Free Challenge” lanciata dal Ministero dell’Ambiente), ma anche a due importanti deliberazioni di livello locale: la legge regionale “Toscana Plastic Free”, approvata lo scorso giugno, e la mozione per “l’eliminazione della plastica monouso e sensibilizzazione alla riduzione dell’uso della plastica” approvata dal Consiglio Comunale di Cortona l’8 novembre 2018.

«Quella mozione fu votata congiuntamente dal Partito Democratico e dal Movimento 5 Stelle, a dimostrazione del fatto che ci sono temi trasversali su cui in un Consiglio Comunale devono venire meno le pregiudiziali ideologiche. Mi auguro che anche in questo caso, nonostante il cambio di maggioranza, si valuti la proposta per i propri contenuti, prima che per chi la propone», dichiara Bernardini.

Basandosi su azioni virtuose già messe in atto da Comuni vicini, come ad esempio Montepulciano e Prato, la mozione propone: l’individuazione e la messa in opera di processi che portino alla progressiva riduzione, sino al completo abbandono, dell'utilizzo di bottiglie e plastiche monouso non biodegradabili nelle sedi del Palazzo Comunale, negli uffici dislocati e nelle società partecipate, favorendo al contempo l'uso di manufatti riutilizzabili, quando queste non sono strettamente necessarie, e adottando tutti gli accorgimenti necessari affinché siano tutelati l'igiene ed il benessere dei dipendenti e degli utenti;  l’incentivazione dei distributori di acqua potabile e l’acquisto di distributori automatici che distribuiscano bicchieri per le bevande in materiale compostabile nei luoghi pubblici e negli edifici comunali maggiormente frequentati dai cittadini (come scuole, biblioteche, sportelli comunali ecc.);  l’individuazione di sistemi di premialità per feste, sagre e eventi pubblici patrocinati dal Comune dove vi sia l’utilizzo di materiale monouso compostabile e una corretta differenziazione dei rifiuti, attraverso l’aumento delle agevolazioni sull’occupazione del suolo pubblico (pari a una riduzione del 100%) e sulle affissioni; l’introduzione, nei futuri bandi di gara per l’appalto dei servizi pubblici, dell’obbligo a non utilizzare o somministrare materiale plastico monouso non biodegradabile (tale regola non sarà applicabile su quelle aziende che hanno già vinto una gara); la distribuzione di una borraccia realizzata in materiale eco-compatibile, come bioplastica o metallo, agli studenti delle classi prime delle scuole primaria e secondaria di primo grado, allo scopo di favorire la riduzione degli acquisti di bottiglie di plastica monouso e stimolare al contrario l’utilizzo di acqua pubblica;  l’adesione alla campagna "Plastic Free Challenge" lanciata dal Ministro Dell'Ambiente Sergio Costa; l’organizzazione di adeguati incontri formativi sull'importanza della tutela dell'ambiente e per l'adozione di una buona prassi allo scopo di ridurre quanto più possibile l'utilizzo dei prodotti in plastica monouso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dopo 25 anni torna la Carta dei Sentieri del Pratomagno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento