rotate-mobile
Cronaca Cortona

Due indagati per la morte di Manuel Cavanna

La notizia arriva dalla Procura di Siena che aveva subito aperto un fascicolo

Due persone sono state iscritte nel registro degli indagati in relazione alla morte di Manuel Cavanna, il 23enne delle Chianacce di Cortona deceduto sul posto di lavoro venerdì scorso. 

La notizia arriva dagli ambienti di Siena. L'incidente infatti è avvenuto mentre il meccanico specializzato stava lavorando in un'autofficina in località Tre Berte nel comune di Montepulciano. Subito dopo la Procura di Siena guidata da Andrea Boni aveva aperto un fascicolo con l'ipotesi di omicidio colposo contro ignoti. 

Ai due indagati è già stata notificata l’informazione di garanzia correlata alla convalida del provvedimento di sequestro probatorio dei mezzi e dell’area sequestrata.

Il giovane aretino, il cui funerale si è tenuto ieri pomeriggio, era morto in conseguenza del colpo al petto ricevuto da un tubolare di ferro che era caduto da un rimorchio.

Sempre dalla Procura senese fanno sapere che “sono in corso indagini al fine di ricostruire l’accaduto, che dai primi accertamenti apparirebbe comunque correlato a delle lavorazioni meccaniche che si stavano effettuando su un autoarticolato”.

Gli stessi inquirenti non avevano ritenuto necessario effettuare l'autopsia sul corpo di Manuel perché la causa della morte è “apparsa certa” visti i "segni esteriori presenti sul corpo del giovane e della certificazione medica rilasciata dai sanitari intervenuti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due indagati per la morte di Manuel Cavanna

ArezzoNotizie è in caricamento