menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
castello-di-subbiano-torre-longobarda-29-612x360

castello-di-subbiano-torre-longobarda-29-612x360

Imu e Tasi, così le imposte comunali a Subbiano

Nell’ultima seduta del Consiglio Comunale di Subbiano la giunta ha approvato il rendiconto di gestione 2015, il cosiddetto consuntivo, le tariffe TARI e le aliquote IMU e TASI per l’anno 2016. “Siamo riusciti - afferma il sindaco Antonio de Bari -...

Nell'ultima seduta del Consiglio Comunale di Subbiano la giunta ha approvato il rendiconto di gestione 2015, il cosiddetto consuntivo, le tariffe TARI e le aliquote IMU e TASI per l'anno 2016. "Siamo riusciti - afferma il sindaco Antonio de Bari - a perseguire gli obbiettivi che nel preventivo 2015 c'eravamo prefissati, nonostante l'abbattimento delle entrate da parte dello stato". E' sempre più difficile far quadrare i conti - prosegue de Bari - ma questa Amministrazione ci è riuscita e siamo stati in grado di non toccare nessun tipo di aliquota, perciò non ci sarà nessun aumento di tasse, neanche per quanto riguarda la TARI, pur riuscendo a investire sempre di più sul territorio".

Il Comune di Subbiano ha recepito la legge di stabilità 2016, che ha eliminato la TASI e l'IMU sulla prima casa, per questo motivo tutti i subbianesi risparmieranno la tassa sull'abitazione principale. I coefficienti della Tari sono rimasti invariati rispetto al 2015, stessa cosa per quanto riguarda invece le aliquote di Imu e Tasi, per le quali i cittadini di Subbiano pagheranno rispettivamente lo 0,85% e lo 0,7%. Proprio su questo ultimo dato, va detto che la soglia minima applicabile sarebbe l' 1%. Rimane invariato anche l'addizionale Irpef, 0,8%.

L'Amministrazione di Subbiano ha introdotto delle novità regolamentari per il 2016. La prima riguarda la tassazione degli immobili concessi in comodato tra padre e figlio ridotta al 50% e una riduzione del 25% anche per la tassazione per gli affitti in canone concordato. Inoltre è stato riorganizzato il lavoro dell'ufficio tributi per un maggior controllo delle insolvenze degli anni passati, così da prevedere per il 2016 un recupero maggiore degli arretrati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento