rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022

VIDEO | “Vaccinatevi, è un atto di obbedienza e carità”. Picco di casi, l'appello del vescovo

"Se non si appoggia la scienza - ha detto Fontana - è un disastro. Oggi ho fatto la terza dose. Mi appello a chi va dietro alla scemenze dette sui vaccini, come il fatto che siano immorali. Chi sostiene queste teorie, sostiene l'ignoranza"

"Oggi ho fatto la terza dose e non capisco perché ci sia ancora tanta gente che non si sta vaccinando". Il vescovo di Arezzo Riccardo Fontana affronta un tema di strettissima attualità nella conferenza stampa pre natalizia, nel giorno in cui i contagi nell'Aretino raggiungono il picco degli ultimi mesi. Il presule parla in maniera accorata di fronte alle telecamere: "È un messaggio chiaro e convinto: raccolgo le parole del Papa, che chiede un atto di obbedienza e di carità: farsi il vaccino anti Covid. Perché frenare la diffusione del virus è un grande atto di carità". Il passaggio sulla pandemia è stato molto sentito, con accuse ai no vax. "Se non si appoggia la scienza - ha detto Fontana - è un disastro. Bisogna fidarsi di chi sta studiando per noi. La vaccinazione è un elemento necessario. Oggi ho fatto la terza dose. Mi appello a chi va dietro alla scemenze dette sui vaccini, come il fatto che siano immorali. Chi sostiene queste teorie, sostiene l'ignoranza".

I temi del vescovo

Il vescovo ha poi parlato di del futuro della chiesa: "Con la pandemia in molti si sono riavvicinati: le chiese sono tornate ad essere frequentate. L'Aretino, poi, è una delle grandi mete francescane. Dopo Assisi, c'è La Verna. Non abbiamo soltanto i mercatini". Ma non nasconde i problemi, come l'età crescente del clero: "Ci sono 44 preti ultra 80enni. Per fortuna abbiamo 'in prestito' giovani sacerdoti da paesi extra Ue, come Nigeria e India, altrimenti non riusciremmo a coprire le nostre tante parrocchie: non posso chiedere a preti anziani di coprire quotidianamente chilometri e chilometri per servire territori come quelli di Badia Tedalda e della Valcerfone". Ha poi parlato di politica ed economia: "La stabilità del governo favorisce la ripresa. Il lavoro deve essere al primo posto. Lancio un appello: non guardate soltanto a voi stessi. Dare lavoro è la carità più grande." Fontana poi rivolge un ringraziamento forte alla città. "Mai la Caritas ha avuto tanta attenzione e sostegno". Infine l'annuncio: il cardinale Mario Grech, segretario generale del Sinodo dei vescovi, sarà ad Arezzo il 15 febbraio per la Madonna del conforto 2022.

Video popolari

VIDEO | “Vaccinatevi, è un atto di obbedienza e carità”. Picco di casi, l'appello del vescovo

ArezzoNotizie è in caricamento