Un gol all'indifferenza, iniziativa di solidarietà a Soci

Sabato 26 Settembre dalle ore 10.00 si terrà allo stadio di Soci la quinta edizione di “Un Goal all’indifferenza” un progetto sociale sull’integrazione e la solidarietà, promosso dalla Virtus Archiano in collaborazione con la FIGC Comitato...

pallone3-770x408

Sabato 26 Settembre dalle ore 10.00 si terrà allo stadio di Soci la quinta edizione di “Un Goal all’indifferenza” un progetto sociale sull’integrazione e la solidarietà, promosso dalla Virtus Archiano in collaborazione con la FIGC Comitato Provinciale di Arezzo. Il progetto è rivolto ai ragazzi degli Istituti di assistenza della provincia ( Pesciolino Rosso, Tangram, l’Accordo, L’isola che non c’è) e agli allievi della Scuola Calcio Virtus Archiano. Sabato saranno presenti molte personalità dello sport rivolto a tutti, nessuno escluso, come Special Team Agorà di castiglion Fiorentino, Special Olimpics All Stars con il direttore Claudia del Tongo, il responsabile delle società affiliate dell’Empoli Calcio Francesco Nuti e Simone Giunti. Interverranno anche il Sindaco Daniele Bernardini e il Direttore di Colacem, main sponsor dell’evento, Giovanni Rosati ed il Direttore regionale Special Olimpics dottor Paolo Lucattini.

“Il calcio è uno sport meraviglioso – commenta Luciano Ristori responsabile del settore giovanile della Virtus - attraverso il quale si possono e si devono realizzare progetti che evidenzino i suoi valori, soprattutto in ambito sociale, quali l’integrazione e la solidarietà. Inoltre attraverso lo spirito di gruppo che esso riesce a far sviluppare, si può creare nei giovani di oggi, gli adulti di domani, un maggiore senso di partecipazione, amicizia e sensibilità”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’obiettivo della giornata è quello di fare dello sport un “luogo” per tutti e il calcio uno sport senza barriere anche per coloro che, purtroppo, di barriere nella vita ne hanno tante e spesso imposte dagli altri. Il progetto vuole permettere ai ragazzi dei centri di assistenza di giocare a calcio con gli allievi della scuola calcio con i quali condivideranno anche il momento del pranzo presso la struttura attrezzata del centro sportivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Malore a scuola: docente trasferita a Siena in codice rosso

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento