Sport

"Ripescaggi inammissibili", la decisione del tribunale federale

Il tribunale federale nazionale ha dichiarato inammissibili i ricorsi presentati da Catania, Novara, Ternana, Pro Vercelli e Siena sull’annullamento delle delibere del commissario straordinario della Figc Roberto Fabbricini che hanno fissato il...

pallone_SerieC2019

Il tribunale federale nazionale ha dichiarato inammissibili i ricorsi presentati da Catania, Novara, Ternana, Pro Vercelli e Siena sull'annullamento delle delibere del commissario straordinario della Figc Roberto Fabbricini che hanno fissato il format della serie B a 19 squadre.

I cinque club resteranno in Lega Pro, dove hanno già cominciato a giocare in questo fine settimana. Resta la situazione kafkiana di una giustizia sportiva che non ha mai voluto entrare nel merito dei ricorsi, rimpallandoli da un tribunale all'altro senza esprimersi compiutamente.

L'avvocato della Pro Vercelli, Cesare Di Cintio, ha detto a TuttoC.com: ''Sorprende tutti il dichiarare inammissibili i ricorsi quando il supremo organo di giustizia sportiva, cioè il collegio di garanzia del Coni, aveva detto che proprio il Tfn era il tribunale competente per esprimere un giudizio sulla vicenda. Una decisione così incomprensibile dal punto di vista giuridico non potrà che essere posta all'attenzione della politica. Auspico un intervento del governo, è inaudito che delle società non abbiano avuto giustizia dopo tutto questo tempo: in un senso o nell'altro non è stata presa una risposta nel merito. È un'ipotesi di denegata giustizia".

Resta invece in stand by la posizione della Virtus Entella, club che non poteva aspirare al ripescaggio, ma solo alla riammissione. Il collegio di garanzia del Coni ha infatti dato ragione ai liguri - in merito alle penalizzazione del Cesena - riammettendoli in serie B nonostante l'opposizione della Lega supportata dalla Ficg e nonostante la Virtus avesse già debuttato in Lega Pro. Probabile che la serie B passi da 19 a 20 squadre.

Catania, Novara, Pro Vercelli, Siena e Ternana chiederanno un maxi risarcimento danni e dovranno recuperare entro dicembre le tre giornate di campionato saltate in questo assurdo avvio di stagione.

Il Governo ha perso la pazienza, il sottosegretario Giorgetti potrebbe attuare il decreto in approvazione al Quirinale anche alle controversie in corso.

Twitter @ArezzoNotizie

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ripescaggi inammissibili", la decisione del tribunale federale

ArezzoNotizie è in caricamento