Sport

Dal Canto deluso: "Partita orribile. Attacco leggero? Semmai poco efficace"

Non è soddisfatto Alessandro Dal Canto e non lo manda a dire. Il tecnico dopo la vittoria in amichevole contro lo Sporting Trestina si presenta davanti ai microfoni e commenta così la prova dei suoi ragazzi. "E' vero che siamo reduci da carichi...

AlessandroDalCanto_allenatore_SSArezzo

Non è soddisfatto Alessandro Dal Canto e non lo manda a dire. Il tecnico dopo la vittoria in amichevole contro lo Sporting Trestina si presenta davanti ai microfoni e commenta così la prova dei suoi ragazzi.

"E' vero che siamo reduci da carichi di lavoro importanti - ha detto Dal Canto - ciò non toglie che abbiamo giocato una partita orribile. Abbiamo fatto male tutto ciò che potevamo. Ci sta di essere stanchi però giocatori che scendono in campo per disputare un tempo possono dare di più. Il Trestina ha giocato con lo stesso spirito con cui noi abbiamo affrontato la Fiorentina. Forse è colpa mia se la squadra non ha capito l'importanza del test. Così non va perché rischiamo di buttar via tempo prezioso giocando partite come queste".

Non teme che questo Arezzo sia troppo leggero in attacco?

"Non sono preoccupato per la sterilità offensiva - ha risposto Dal Canto - così come non mi esalto se la difesa non prende gol. In attacco siamo poco efficaci per le caratteristiche dei giocatori. Persano, Brunori e Cutolo non possono risolvere le partite da soli serve l'apporto di tutti".

Intanto Persano oggi ha siglato un altro bel gol, magari sta salendo nelle gerarchie...

"Non ci sono gerarchie. In Coppa è partito titolare, con la Fiorentina è toccato a Brunori. Oggi Mattia ha segnato un bel gol al termine di una giocata estemporanea. Ecco a me sinceramente non piacciono le giocate estemporanee. Il calcio è dei calciatori non mio, però preferisco arrivare al gol tramite un filo logico".

E' soddisfatto di come si è chiuso il mercato?

"La società ha fatto quello che doveva e ogni scelta è stata condivisa. Sono stati presi giocatori o si è tentato di prendere in base a quello che è il budget fissato dalla società. Non avevamo esigenze particolari nell'ultimo giorno. Se trovavamo un giocatore in grado di spostare gli equilibri lo avremmo preso, così non è stato. Rosa troppo ampia? E' un problema comune in serie C dopo i mancati ripescaggi".

Cenetti resta ancora fuori?

"C'è stato uno screzio che si è ricomposto. In carriera anche io ne ho avuti con i miei allenatori. La società ha preso una decisione e sta portando avanti una certa linea. Il ragazzo è sempre stato informato delle varie situazioni nel corso del mercato".

E Salifu invece quando rientrerà in gruppo?

"Salifu è arrivato infortunato ad Arezzo e non è il solo giocatore ad essere arrivato infortunato. La società a mio avviso è encomiabile perché si è messa al servizio del ragazzo per aiutarlo a recuperare da questo problema. Negli ultimi sei mesi ha giocato due partite e nemmeno dall'inizio. Vediamo un po', ma di sicuro non rientrerà a breve perchè non possiamo velocizzare i tempi e rischiare una ricaduta".

Articoli correlati:

Lampo di Bruschi, gol di Persano. Vittoria di misura a Trestina per l'Arezzo (0-1)

Pieroni: "Mercato chiuso? Niente affatto"

Twitter @AndreaAvato @ MatteoMarzotti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Canto deluso: "Partita orribile. Attacco leggero? Semmai poco efficace"

ArezzoNotizie è in caricamento