Martedì, 18 Maggio 2021
Calcio

Panathlon e Associazione Rondine insieme: quando lo sport è integrazione e pace

Alla conviviale ha partecipato anche una rappresentanza di studenti, provenienti da tutta Italia, che sta completando a Rondine il quarto anno liceale di Eccellenza

“Sport e cultura: un impegno per l’integrazione e la pace. Dai valori alla pratica”. E’ stato questo il filo conduttore della conviviale organizzata dal Panathlon Club di Arezzo in collaborazione con l’Associazione Rondine Cittadella della Pace. La serata, che si è svolta nel piccolo borgo di Rondine, ha voluto significare come sport e cultura possono rappresentare un modello per il superamento dei conflitti e delle discriminazioni. La serata è stata caratterizzata dagli interventi del presidente del Panathlon Piero Ferruzzi e del presidente di Rondine Franco Vaccari, ma sopratutto è stata occasione per ascoltare le testimonianze degli ospiti della struttura che accoglie, al momento, ventisette giovani laureati provenienti da varie parti del mondo. Giovani riuniti in comunità pur se talora in evidente situazione conflittuale, stanno perfezionando ed integrando il loro corso di studi.
Alla conviviale ha partecipato anche una rappresentanza di studenti, provenienti da tutta Italia, che sta completando a Rondine il quarto anno liceale di Eccellenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Panathlon e Associazione Rondine insieme: quando lo sport è integrazione e pace

ArezzoNotizie è in caricamento