rotate-mobile
Calcio

Giovannini ha firmato. Ad Arezzo arriva un direttore generale abituato a vincere

Ufficiale l'accordo con la società amaranto. Per il nuovo capo dell'area tecnica sei promozioni con Castelnuovo Garfagnana, Massese, Lucchese e Pontedera

La Società Sportiva Arezzo è lieta di annunciare di aver affidato a Paolo Giovannini il ruolo di direttore generale e responsabile dell’area tecnica a partire dalla stagione 2022-2023. Il dirigente assumerà il nuovo incarico a partire dal 1° giugno.

Giovannini, reduce da un’esperienza decennale con il Città di Pontedera, vanta in carriera i successi con Castelnuovo Garfagnana (promosso in C2), con Massese e con Lucchese (dalla D alla C1) e con il Pontedera (dalla D alla Lega Pro).

Al nuovo direttore generale del Cavallino il più caloroso benvenuto e i migliori auguri di un proficuo lavoro nel club amaranto.

Con questa nota sul sito web, la Ss Arezzo ha ufficializzato l'arrivo di Paolo Giovannini. Dopo aver risolto il contratto con il Pontedera e chiuso una parentesi professionale durata addirittura dieci anni, il nuovo direttore generale e responsabile dell'area tecnica è arrrivato in sede stamattina e ha parlato a lungo con il presidente Guglielmo Manzo, tornato allo stadio dopo qualche settimana di assenza, e l'amministratore delegato Sabatino Selvaggio.

Colloqui finalizzati a mettere i primi tasselli per la prossima stagione, visto che i dettagli dell'accordo erano stati già limati nei giorni scorsi. Tra la società amaranto e l'artefice del miracolo Pontedera i contatti andavano avanti da tempo, anche se Giovannini, prima di mettere nero su bianco, ha voluto la certezza di separarsi senza rancori né strascichi burocratici con il suo vecchio club.

61 anni, originario della Garfagnana, proprio con il Castelnuovo ha conquistato la prima promozione in C2, per poi ripetersi a Massa e Lucca con il doppio salto fino alla C1. A Pontedera, invece, ha vinto la C2 e posto le basi per un decennio di ottimi risultati, con i granata che si sono sempre salvati senza play-out e che in quattro circostanze hanno addirittura ottenuto la qualificazione ai play-off. 

A rendere ancora più apprezzabile il lavoro di Giovannini sono stati i giovani lanciati e valorizzati, con benefici importanti per i bilanci della società, oltre che la rete di relazioni costruita con agenti, osservatori e dirigenti di club di categoria superiore. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovannini ha firmato. Ad Arezzo arriva un direttore generale abituato a vincere

ArezzoNotizie è in caricamento