Calcio

Il derby finisce in parità. L'Arezzo recupera in inferiorità numerica. Ma quanti rimpianti

Davanti a 4.500 spettatori, il Livorno passa in vantaggio con un rigore di Frati propiziato da un clamoroso errore del portiere Trombini che viene anche espulso. Nella ripresa Settembrini agguanta il meritato 1-1. Amaranto in testa alla classifica insieme alla Pianese

Finisce 1-1 il derby tra Arezzo e Livorno, giocato davanti a 4.501 spettatori. Gli amaranto partono bene ma vanno sotto per un clamoroso errore in disimpegno di Trombini che viene espulso e regala un uomo e un rigore agli avversari. Frati segna ma è l’unico tiro in porta degli ospiti, che poi nella ripresa subiscono gli assalti dell’Arezzo e beccano il pari dal dischetto dopo un fallo di Fogli su Diallo. Settembrini trasforma sulla ribattuta e alla fine il pari va bene, anche se il sapore del rimpianto, mai come oggi, è fortissimo.

PRIMO TEMPO

1 – Confermato il 433 amaranto con Polvani in difesa al posto dell’infortunato Risaliti. Per il resto Indiani mette in campo la squadra che ha espugnato Castello. 352 per Collacchioni, con Lo Faso in appoggio a Frati in attacco. Splendida la cornice di pubblico, più di 4mila sugli spalti

2 – palla gol per Diallo. Il liberiano, servito da Convitto, entra in area, vince un rimpallo ma poi calcia sul fondo da buona posizione. Peccato

7 – due falli in pochi secondi su Damiani e Zona. Zanolla è il primo ammonito del match

10 – ottimo inizio amaranto, con almeno un paio di situazioni da gol non sfruttate a dovere. Il Livorno per adesso bada a difendersi e a non concedere profondità

14 – micidiale ripartenza amaranto. Pattarello si invola nella metà campo livornese e viene stoppato in angolo al momento del cross

19 – ammonito anche Damiani. Tackle in ritardo su Zanolla. Giallo giusto

22 – siamo a metà primo tempo. Il possesso è nettamente a favore dell’Arezzo ma il Livorno dopo il primo quarto d’ora di sofferenza sta coprendo meglio il campo

24 – clamorosa indecisione di Trombini che si fa rubare palla da Frati dentro l’area e poi lo mette giù. E’ rigore per il Livorno e rosso per il portiere. L’Arezzo resta in dieci. Indiani fa entrare Viti, esce Convitto

25 GOL LIVORNO – sul dischetto si presenta proprio Frati che spiazza Viti e firma il vantaggio ospite. Poi esulta provocatoriamente davanti alla sud e scatena un parapiglia tra giocatori. Colaninno però non prende provvedimenti

27 – è la seconda espulsione di fila in casa per l’Arezzo. Contro il Ponsacco venne cacciato Polvani, anche in quel caso con il rosso diretto per aver impedito una chiara occasione da gol

37 – reclama il penalty l’Arezzo. Diallo difende palla e serve l’accorrente Pattarello che va giù dopo il contatto con Fancelli. Per Colaninno è tutto regolare

38 – clima caldo in campo adesso. Collacchioni per evitare rischi sostituisce l’ammonito Zanolla e fa entrare Bruno

40 – l’Arezzo, dopo il rosso a Trombini, è costretto a giocare con un insolito 432 in cui Pattarello fa la seconda punta alle spalle di Diallo

45 – Colaninno concede 3 minuti di recupero

46 – Pattarello precipitoso al tiro. Sulla sponda di Polvani avrebbe potuto controllare palla al limite, invece decide di calciare al volo di destro e la manda in curva

48 – finisce qua il primo tempo. L’Arezzo è sotto per il clamoroso errore di Trombini che ha regalato un uomo e un gol agli avversari. Il penalty di Frati è al momento l’unico tiro in porta del Livorno

Arezzo_Livorno_2022_Zona

SECONDO TEMPO

1 – Indiani vuole più spinta. Fuori Pericolini, dentro Poggesi nel ruolo di terzino destro. Nessun cambio nel Livorno

5 – l’Arezzo ha cominciato all’attacco nonostante l’uomo in meno. Il Livorno aspetta

10 – si gioca poco, come prevedibile. Azioni spezzettate, perdite di tempo. Il Livorno fa girare le lancette

18 – Viti decisivo. Mette i pugni sul tiro di Frati e salva la porta amaranto

19 – Indiani se la rischia. Fuori un centrocampista, Castiglia, e dentro un esterno offensivo, Bramante

20 RIGORE PER L’AREZZO – Diallo si avventa su una palla verticale, evita Fogli in uscita e il portiere lo stende. Rigore netto, giallo per il numero 1 livornese come da regolamento

21 GOOOOOOOL AREZZO – l’Arezzo pareggia, ma che brividi. Il capitano incrocia il tiro con il destro, Fogli respinge e Settembrini insacca sulla respinta. 1-1

22 – Indiani pesca ancora dalla panchina. Fuori Pattarello, dentro Boubacar per dare più fisicità in attacco

26 – lancio lungo di Zona, sponda di Diallo, arriva Bramante a rimorchio. Stop e sinistro alto

31 – angolo perfetto di Bramante, con la palla che attraversa tutta l’area piccola. Né Boubacar né Lazzarini arrivano in tempo per la deviazione vincente

38 – fallaccio di Cretella su Zona lanciato verso la metà campo livornese. Colaninno tira fuori solo il giallo

40 – ultimo cambio per Indiani. Fuori Settembrini, dentro Forte per gli ultimi, intensi minuti del derby

45 – saranno 5 i minuti di recupero in questo secondo tempo

50 – il derby finisce in parità. L’Arezzo riagguanta il risultato in dieci contro undici e si prende un punto che lo lascia in testa alla classifica, adesso insieme alla Pianese, con il Livorno che rimane a -6. Il rimpianto, grande, è l’erroraccio di Trombini che ha messo la gara in salita. E il fatto che nel finale, nonostante l’inferiorità numerica, gli amaranto avevano più birra degli avversari

Arezzo_Livorno_2022_Pattarello

IL TABELLINO

Stadio “Città di Arezzo”, ore 14.30.

AREZZO (433): 1 Trombini; 23 Pericolini (1′ st 15 Poggesi), 17 Lazzarini, 6 Polvani, 20 Zona; 8 Settembrini (40′ st 14 Forte), 21 Castiglia (19′ st 16 Bramante), 18 Damiani; 10 Pattarello (23′ st 9 Boubacar), 19 Diallo, 7 Convitto (25′ pt 22 Viti).

A disposizione: 5 Bianchi, 11 Gaddini, 13 Bruni, 25 Dema.

Allenatore: Paolo Indiani.

Indisponibili: Risaliti.

LIVORNO (352): 1 Fogli; 3 Fancelli, 29 Russo, 33 Karkalis; 19 Zanolla (38′ pt 45 Bruno), 44 Cretella, 14 G.Neri, 8 Luci (8′ st 68 Bruzzo), 16 Lucarelli (14′ st 5 Giampà); 18 Frati (42′ st 7 Torromino), 98 Lo Faso (29′ st 21 F.Neri).

A disposizione: 12 Bettarini, 6 Bontempi, 10 Vantaggiato, 23 Belli.

Allenatore: Lorenzo Collacchioni.

ARBITRO: Filippo Colaninno di Nola (Alessandro Gennuso di Caltanissetta – Vincenzo Russo di Nichelino).

NOTE: spettatori presenti 4.501 (3.579 paganti + 922 abbonati). Espulso al 24′ pt Trombini per aver impedito chiara occasione da gol. Ammoniti: pt 7′ Zanolla, 19′ Damiani, 34′ Zona; st 20′ Fogli, 31′ G.Neri, 38′ Cretella. Angoli: 12-0. Recupero tempi: 3′ e 5′

RETI: pt 25′ rig. Frati; st 21′ Settembrini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il derby finisce in parità. L'Arezzo recupera in inferiorità numerica. Ma quanti rimpianti
ArezzoNotizie è in caricamento