Venerdì, 25 Giugno 2021
Calcio Olmo-San Zeno / Strada Comunale Ristradella

G.S. Olmo-Curia in tribunale, al lavoro per trovare un accordo

Sono tornate questo pomeriggio davanti al Giudice onorario Mattielli le parti. Al centro dell'attenzione l'impianto sportivo di Olmo

L'impianto sportivo di Olmo

Tre, forse quattro giorni, poi le parti in causa proveranno a trovare un accordo in base all'indicazione fornita ieri pomeriggio dal Giudice onorario Andrea Mattielli. Le parti in causa sono il Gs Olmo e la Curia di Arezzo. I primi sono la società che per oltre 50 anni ha curato e gestito l'impianto sportivo che sorge alla periferia di Arezzo. Sede di allenamenti e incontri calcitici giovanili nonostante la fusione tra Olmo e Ponte di qualche anno fa. Dall'altra parte c'è la curia, proprietaria dell'area dove sorge non solo il campo ma anche gli spogliatoi e soprattutto la cucina e lo stand che ospita la sagra della bistecca e altre iniziative. "Stand costruiti dai dirigenti e volontari dell'Olmo" fanno sapere dalla frazione.

L'indicazione

Quella di ieri è stata una giornata interlocutoria. Il giudice ha cercato di fatto di percorrere la strada della conciliazione in base all'ex articolo 185 bis. "Il giudice, alla prima udienza, ovvero sino a quando è esaurita l'istruzione, formula alle parti ove possibile, avuto riguardo alla natura del giudizio, al valore della controversia e all'esistenza di questioni di facile e pronta soluzione di diritto, una proposta transattiva o conciliativa".
Sentite le parti il giudice emetterà un provvedimento per agevolare il raggiungimento di un punto di incontro che potrebbe essere una proposta di affitto o di acquisto. Proposte che potrebbero anche tener conto delle opere e degli interventi fatti nel tempo dal sodalizio aretino. La parola fine, ad una vicenda nata due anni fa, deve ancora essere scritta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

G.S. Olmo-Curia in tribunale, al lavoro per trovare un accordo

ArezzoNotizie è in caricamento