Calcio Via Antonio Gramsci

L'Arezzo su Basit: "Siamo tranquilli"

La notizia riguardo le indagini della Procura Federale sul contratto di Basit hanno lasciato degli strascichi o per meglio dire non è andata giù ai dirigenti del Cavallino

Non è una smentita ma poco ci manca quella della Società Sportiva Arezzo. La notizia riguardo le indagini della Procura Federale sul contratto di Basit hanno lasciato degli strascichi o per meglio dire non è andata giù ai dirigenti del Cavallino. Da qui la scelta di redigere e inviare una nota stampa sintetica per delineare, dal proprio punto di vista, quanto accaduto nei giorni scorsi.

A seguito di notizie giornalistiche riguardanti un'indagine in atto che parte dalla Procura Federale della F.I.G.C., la Società Sportiva Arezzo intende fornire agli sportivi amaranto le più ampie rassicurazioni circa il proprio operato, certa che nelle Sedi Istituzionali verrà ampiamente dimostrato ancora una volta il rispetto delle regole da parte dei propri Dirigenti.

Ad ogni modo la Procura intende vederci chiaro su quella percentuale che l'Arezzo in caso di cessione dovrà fornire al procuratore di Basit. In pratica se il Cavallino incasserà un milione di euro (come sperano i dirigenti amaranto) metà di questa cifrà andrà al procuratore di Basit. Tra l'altro proprio questa scrittura privata era stata uno dei temi delle frizioni societarie.

I dirigenti amaranto hanno sempre spiegato che quell'accordo la scorsa estate fu necessario perchè altrimenti Basit, proveniente dal vivaio del Napoli, si sarebbe accasato altrove.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Arezzo su Basit: "Siamo tranquilli"

ArezzoNotizie è in caricamento