Venerdì, 18 Giugno 2021
Calcio Via Antonio Gramsci

Ritmi alti e tutti sulla corda: Di Donato striglia l'Arezzo

Luciani rientra in gruppo. Con il Novara l'unica incognita per l'Arezzo è Gori

Di Donato

Ritmi alti nella corsa e nel fraseggio. Ecco cosa chiede Di Donato al suo Arezzo. Il campo Zampolin, sede della partitella in famiglia, ha sentito più volte ripetere il tecnico questo invito ai suoi giocatori. Tutti sulla corda con un test a ranghi misti anche se di fatto la formazione si discosterà pochissimo da quella vista all'opera a Carrara.

Luciani ad esempio è tornato in gruppo e sarà sulla corsia di destra. Ai box Volpicelli mentre Sereni e Burzigotti, insieme a Bargiggia, Choe ed altri, hanno lavorato sul campo Lebole. A parte Gabriele Gori attorno al quale ruota l'interrogativo più grande in vista della sfida di lunedì (ore 20:45) contro il Novara. Nessuno si sbilancia dalle parti di viale Gramsci anche se è possibile ipotizzare l'impiego del centravanti dal primo minuto contro i piemontesi.

Domani alle 14,30 è in programma la rifinitura, preceduta dalla conferenza stampa del mister e del capitano. Poi sarà il rettangolo verde a dire se Gori potrà essere della partita andando a formare il tandem con Nello Cutolo, tra i più attivi in partitella insieme a Foglia e Luciani.
Per il resto contro il Novara ci sarà Pissardo in porta con Luciani, Borghini, Baldan e Corrado in difesa. Mediana con Belloni, Foglia, Tassi e Caso, anche se non è da sottovalutare l'impiego di Piu. L'ex Empoli a Carrara ha inciso con il suo ingresso in campo, propiziando la punizione del pari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritmi alti e tutti sulla corda: Di Donato striglia l'Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento