Idee di gioco e carattere. Pistoiese, Gozzano, Renate e Lecco: adesso l'Arezzo può cambiare passo

Terza vittoria di fila in casa, terzo risultato utile di fila con un super Cutolo. L'Arezzo cambia passo e, sfatando il tabù trasferta, il calendario non è certo proibitivo

Tre indizi fanno una prova e le tre vittorie consecutive in casa sono il segnale di un Arezzo che è tornato ad avere nel Comunale un punto di forza. A farne le spese è stato un Novara che pur essendo una squadra rinnovata, ringiovanita (come dimostrano anche i proventi del minutaggio), non era certo l'ultima arrivata. Questo Arezzo è cresciuto e i numeri sono dalla sua parte. Dieci punti nelle ultime cinque partite, tre vittorie di fila in casa, tre risultati utili consecutivi e meglio ancora due partite (Carrara e Novara) dove l'Arezzo è andato sotto, ha pareggiato e anche vinto in rimonta trascinato da un super Cutolo.
Il cambio di passo c'è stato tra Pro Vercelli e Pontedera, due partite dove mancati i tre punti, ma dove l'Arezzo ha fatto vedere i primi segnali di un approccio offensivo e con buone trame di gioco, non solo andando dritto per dritto sugli esterni. Uno, anzi due passi in avanti sul piano del gioco e del carattere, come dimostrano le rimonte.

Solo un tabù da sfatare

Adesso per il definitivo salto di qualità c'è solo da sfatare l'ultima maledizione. Azzerata quella di un Arezzo mai vincente una volta andato sotto di un gol, resta in piedi quella con le partite in trasferta. Lontano dal Comunale il Cavallino non vince dal 5 maggio 2019. Per la cronaca quel sabato l'Arezzo era a Pistoia e quel 3-0 contro gli arancioni (già in vacanza) significò il quarto posto. Il caso vuole che domenica alle 17:30 la truppa di Di Donato tornerà al 'Melani'. Certo, l'Arezzo dpvrà fare a meno di Foglia (squalificato), riproporrà Picchi ma avrà prima di tutto un'idea di gioco che ormai si è consolidata.

Il calendario non è proibitivo: l'Arezzo adesso può volare

Pistoiese (ore 17:30), poi il Gozzano in casa (ore 17:30), Renate (a Meda) e quindi Lecco prima della pausa per il Natale con il campionato che tornerà in scena il 12 gennaio quando al Comunale arriverà la Pianese. Fare una tabella di marcia ipotizzando punti non ancora in cascina non è mai produttivo (e non per paura di essere gufi) ma di certo il calendario è tutt'altro che proibitivo. Se la squadra di Di Donato conferma quanto visto nelle ultime cinque giornate l'ago della bilancia si sposterà inevitabilmente verso l'alto in attesa poi del mercato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una tempesta ferma due treni, sfonda finestrini e ferisce i passeggeri. Maxi esercitazione in provincia di Arezzo

  • Incidente lungo la Regionale 71. Due giovani ferite

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Runner 45enne in arresto cardiaco, ragazza in bici si ferma e gli fa il massaggio al cuore: salvato

  • Un aretino con Flavio Insinna all'Eredità su Rai Uno

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento