menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Di Paolantonio e Cutolo salvano l'Arezzo allo scadere. Con il Fano finisce 1-1

Lenti e prevedibili. Il Fano con un tiro rischia di espugnare il Comunale, ma Di Paolantonio e Cutolo salvano l'Arezzo

Non mancano le sorprese in casa Arezzo. Camplone vira sul 3-4-3 ritrovando Kodr al centro del reparto con Borghini e Baldan. Mediana che vede il ritorno di Foglia al posto di Bortoletti, con Di Paolantonio ancora in panchina. Davanti l'inedito tridente formato da CerciDi Nardo e Belloni. Per Destro la scelta ricade sul 4-4-2 con Marino nel ruolo di trequartista.

L'Arezzo parte con coraggio ma è il Fano a passare alla prima occasione. Barbuti addomestica un pallone al limite, si gira e batte Sala dal limite, incolpevole nell'occasione. Gli amaranto accusano il colpo, fanno fatica a organizzare una reazione che si limita al corner di Cerci sul quale la difesa del Fano si rifugia in angolo. Il numero 11 amaranto si accende a sprazzi e poco prima della mezz'ora Cerci va via al suo marcatore in area chiedendo un penalty che Delrio non concede. Sul finire del primo tempo ci prova Belloni con un cross per Benucci, ma il suo tiro dal limite dell'area viene deviato in angolo. Si va al riposo sul punteggio 1-0 per il Fano con un Arezzo ancora una volta poco incisivo lì davanti e con nessuna inventiva.

Si torna in campo con gli stessi 22. L'Arezzo seppur timidamente prova a venire fuori con il fraseggio ma la sensazione è che manchi sempre l'ultimo passaggio per andare al tiro. Al 55' Camplone manda dentro Cutolo per Benucci per un 3-4-2-1.  Il risultato non cambia e i minuti passano senza sussulti. Al 70' tocca così a Di Paolantonio, Sussi e Zuppel. Il 31 amaranto strappa applausi per alcuni lanci, come quello che all'84' manda Cutolo alla rovesciata in area, con Meli che devia in corner. Ci prova anche Borghini su un tiro dalla bandierina ma la palla esce a lato. Non è finita però. Di Paolantonio riceve un pallone sulla trequarti e scodella in area dove Cutolo addomestica e batte Meli per un pari insperato.

L'Arezzo resta ultimo, il Fano compie un piccolo passo in avanti. Il Cavallino è ancora in convalescenza ma il punto non è certo da buttare per come si era messa, sperando possa servire per ritrovare convinzione e solidità in vista della Vis Pesaro.

AREZZO (3-4-3): 1 Sala; 5 Borghini, 29 Kodr, 3 Baldan; 16 Luciani, 34 Arini, 8 Foglia (25' st 31 Di Paolantonio), 21 Benucci (10' st 10 Cutolo); 11 Cerci (25' st 32 Zuppel), 17 Di Nardo (44' st 18 Sane), 7 Belloni (25' st 25 Sussi).
A disposizione: 22 Loliva, 30 Gagliardotto, 6 Soumah, 14 Nader, 15 Maggioni, 20 Bortoletti, 27 Merola.
Allenatore: Andrea Camplone.
Infortunati: 9 Pesenti, 33 Cherubin, Picchi. Non convocati: 4 Maleš, 23 Gilli, 24 Sportelli, 28 Bonaccorsi, 36 Karkalis, Piu, Raja, Sakho, Tamma.

FANO (4-4-2): 22 Meli; 2 Cargnelutti, 31 Brero, 26 Bruno, 24 Paolini; 18 Parlati (21' st 27 Ferrara), 6 Amadio, 8 Carpani (10' st 7 Said), 14 Marino (10' st 28 Rillo); 9 Barbuti (37' st 30 Nepi), 10 Baldini (37' st 11 De Vito).
A disposizione: 1 Viscovo, 12 Santarelli, 3 Isacco, 5 Zigrossi, 15 Di Sabatino, 19 Monti, 28 Rillo, 29 Longo.
Allenatore: Flavio Destro.
ARBITRO: Michele Delrio di Reggio Emilia (Ivano Catallo di Frosinone - Frank Loic Nana Tchato di Aprilia). Quarto uomo: Marco Marchioni di Rieti.
RETI: pt 8' Barbuti; st 50' Cutolo.
Note - Spettatori: partita a porte chiuse. Recupero: 1' + 6'. Angoli: 13-3. Ammoniti: pt 13' Borghini; st 15' Brero, 21' Arini, 35' Cargnelutti.

Serie C girone B - Recupero 12° giornata
Legnago - Imolese 2-1
La classifica

Il prossimo turno
Cesena - Sambenedettese 19/12 ore 15:00
Feralpisalò - Fermana 19/12 ore 15:00
Matelica - Carpi 19/12 ore 15:00
Ravenna - Imolese 19/12 ore 15:00
Triestina - Perugia 19/12 ore 15:00
Virtusvecomp Verona - Südtirol 19/12 ore 15:00
Gubbio - Padova 20/12 ore 15:00
Vis Pesaro - Arezzo 20/12 ore 15:00 [diretta Teletruria]
Legnago - Mantova 20/12 ore 17:30
Modena - Fano 20/12 ore 17:30

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lampi e tuoni, come calcolare la distanza di un temporale

social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento