Lavoro di scarico e partitella. Aria tesa in casa Arezzo: contro l'Olbia è una finale

La società ringrazia i tifosi per il tifo di Siena, ma nell'aria c'è rabbia e delusione. Contro l'Olbia (domenica alle 15) è più di uno scontro diretto

Un'ora e venti di allenamento. Una partitella per tutti i giocatori che sono rimasti a riposo contro il Siena e per quelli entrati come Caso. Per chi invece è sceso in campo dall'inizio solo lavoro di scarico.
L'umore è dei più neri. Di Donato ha osservato seduto su una panchina l'allenamento. Il tempo scorre e l'Olbia è dietro l'angolo per quella che diventa un'altra sfida "in gara unica" come quella con il Siena.

I social non hanno lesinato critiche da parte dei tifosi per l'atteggiamento nel derby e per il gioco espresso fin qui con una squadra che, almeno per adesso in classifica, è ben lontana dalle posizioni nobili. Il tempo dei processi è iniziato e non sembra fare sconti proprio a nessuno. Ecco allora che quella di domenica alle 15 diventa una partita da non fallire altrimenti oltre alla contestazione possono aprirsi le porte anche ad altri provvedimenti.
Intanto la società ha voluto ringraziare i 200 tifosi che hanno seguito il Cavallino a Siena. Un ringraziamento per ha solo suscitato maggiore amarezza nel day after più cupo della stagione.

La probabile formazione

Picchi è in recupero ma difficilmente verrà impiegato in una partita così delicata mentre Sereni è squalificato così come Pissardo.
In porta ci sarà quindi Daga con una linea a quattro formata da Luciani, Borghini, Baldan e Corrado, quest'ultimo alla terza partita in una settimana. Centrocampo con Foglia e Tassi centrale mentre Belloni e Caso andranno sugli esterni. In attacco Cutolo e Gori, miglior marcatore e finalizzatore dell'Arezzo. Il giocatore a cui l'Arezzo si aggrappa per provare a uscire dal tunnel.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto frontale: muore giovane aretina. Grave un 46enne

  • Tragedia di Ristradelle, Helenia e il suo grande amore per gli animali. Lavorava per Enpa: "Lascia un vuoto enorme, la sua dolcezza era unica"

  • Non solo "La vita è bella". Tutti i film girati nell'aretino

  • Stelle Michelin Toscana 2020: Arezzo presente con un ristorante storico. E con un giovane chef

  • Allarme bomba: evacuate le Poste centrali. Ma nel pacco c'è del pane

  • Cinghiale distrugge 20mila euro di cocaina nascosta sotto terra

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento