rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Basket

Playoff Serie A2 femminile, la Bruschi non brilla ma si porta sull'1-0 nella serie

Coach Alberto Matassini a fine gara: "Guardiamo alle cose positive, siamo 1-0, mancano 5 vittorie all’obbiettivo e la striscia di vittorie si allunga a 13"

Al termine di una gara non bellissima ma condotta per oltre tre quarti in modo netto, la Bruschi fa sua gara uno rischiando qualcosa di troppo nel finale. Cagliari non muore mai e nell’ultimo periodo arriva fino al meno due. Decisiva è una tripla di Bove, top scorer dell’incontro con 20 punti realizzati e 10 rimbalzi.

Le parole di coach Alberto Matassini: “Partiamo dalle cose positive, siamo 1-0, mancano 5 vittorie all’obbiettivo e la striscia di vittorie si allunga a 13. Dopodichè, è stata una brutta partita di pallacanestro e gli ultimi 5 minuti troppe ingenuitá per riaprire una partita in ghiaccio. Ci dormiamo su e domani si riparte, insieme, per chiudere i conti mercoledì”.

La partita – Avvio a ritmi molto blandi su entrambi i lati del campo, con Caldaro protagonista nel 2-5 iniziale. Bove e Olajide impattano a quota 6, ma è un primo quarto avaro di emozioni con il primo periodo che si chiude sul punteggio di 9-6.

Nel secondo periodo la formazione di Matassini trova subito l’allungo, con Lazzaro Bove e Peresson a segno per il 15-6. Xaxa chiama timeout, ma l’attacco del Cus continua a sbattere sulla difesa della Bruschi: Caldaro ricuce il passivo (15-9), ma Bove e Vespignani salgono nuovamente in cattedra firmando il più quattordici a tabellone. Cecili trova l’ultimo canestro, siglando il 23-12 all’intervallo.

Anche dopo l’intervallo ritmi che stentano a decollare, con Peresson a sbloccare il punteggio dopo tre minuti. La solita Caldaro trova ancora buoni spunti offensivi, ma la Bruschi controlla e con Milani e Bove si mantiene a debita distanza sul 34-20. Botta e risposta Cecili-Milani, con il terzo periodo in archivio sul 37-23.

Negli ultimi dieci minuti la Bruschi trova subito la tripla di Peresson, ma Cagliari non si da per vinta e con Striulli ma soprattutto Gagliano torna sotto la doppia cifra di scarto, sul 42-33 a 5’20’’ dal termine. I canestri di Bove e Olajide sembrano archiviare la contesa (46-36, al 36’), ma ancora una volta la formazione sarda trova due triple in fila di Puggioni che valgono un clamoroso 46-42 che riapre tutto. Gagliano fa addirittura meno due, ma sul ribaltamento di campo è Bove a infilare la tripla che ridà ossigeno alle compagne firmando il 49-44.

Sembra fatta, ma Striulli prima converte un gran canestro per il meno tre poi va a forzare lo sfondamento di Vespignani con il Cus che si ritrova la palla della parità con dieci secondi da giocare. La formazione di Xaxa però perde palla sull’azione seguente e la Bruschi può così mettere la parola fine su gara uno della serie vincendo 49-46.

Il tabellino di Bruschi San Giovanni Valdarno - CUS Cagliari 49 - 46 (9-6, 23-12, 37-23, 49-46)

BRUSCHI SAN GIOVANNI VALDARNO: Vespignani* 5 (2/4 da 2), Olajide 5 (2/3 da 2), Lazzaro 2 (1/2, 0/1), Gatti, Ramò*, Milani 7 (2/6, 1/2), Sontsa Kenfack NE, Bove* 20 (7/14, 2/5), Peresson* 10 (3/8, 1/4), Tibè NE, Cvijanovic*
Allenatore: Matassini A.

Tiri da 2: 17/41 - Tiri da 3: 4/14 - Tiri Liberi: 3/5 - Rimbalzi: 44 9+35 (Bove 10) - Assist: 4 (Vespignani 1) - Palle Recuperate: 3 (Vespignani 1) - Palle Perse: 15 (Vespignani 4)

CUS CAGLIARI: Puggioni* 6 (0/1, 2/3), Striulli* 4 (1/9, 0/5), Caldaro* 13 (6/13 da 2), Saias, Cecili 6 (0/5, 2/7), Madeddu NE, Prosperi* 3 (0/5, 1/4), Gagliano 11 (5/7, 0/1), Ljubenovic* 3 (0/2 da 3), Piludu NE Allenatore: Xaxa F.
Tiri da 2: 12/40 - Tiri da 3: 5/22 - Tiri Liberi: 7/11 - Rimbalzi: 35 11+24 (Gagliano 7) - Assist: 3 (Ljubenovic 2) - Palle Recuperate: 6 (Striulli 4) - Palle Perse: 7 (Striulli 2)

Arbitri: Zanetti S., Spina S.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Playoff Serie A2 femminile, la Bruschi non brilla ma si porta sull'1-0 nella serie

ArezzoNotizie è in caricamento