rotate-mobile
Politica

Progetti di paesaggio: il Pratomagno diventa area da preservare, valorizzare e difendere

Con 19 voti favorevoli e 10 astenuti l’Aula di palazzo del Pegaso ha approvato entrambe le deliberazioni

"Con queste due proposte di deliberazione si procede all’approvazione definitiva dei progetti di paesaggio de “I territori del Pratomagno” e “Isola di Capraia”, che il consiglio regionale aveva adottato nella seduta del 24 febbraio 2021”. Così ha esordito la presidente della commissione ambiente, Lucia De Robertis (Pd), illustrando in aula i due progetti locali, volti a dare concreta attuazione agli obiettivi di qualità dei singoli ambiti, determinando i loro effetti sulle regole per l’utilizzo dei suoli, definite con le norme tecniche di attuazione, quando vengono recepiti dai comuni nei propri strumenti pianificatori.

In merito agli atti, quello relativo al Pratomagno, intende favorire un nuovo sviluppo sostenibile di quel territorio, salvaguardando i valori paesaggistici, gli elementi identitari storici, un recupero corretto di manufatti e sentieri, senza però pregiudicarne un utilizzo economico compatibile. Da qui l’obiettivo di  promuovere e incentivare le micro-economie rurali e le produzioni artigianali di qualità e identitarie, attivando progetti di filiera che riconoscano il ruolo di tutela attiva del territorio svolto dai produttori locali, valorizzando le esperienze di turismo consapevole e “lento”, promuovendo la conoscenza e la fruizione sostenibile del patrimonio culturale e ambientale locale, attraverso iniziative sinergiche e azioni di marketing territoriale, come la valorizzazione  della rete dei percorsi (sentieristica, Cammini, viabilità storiche trasversali...) che costituisce la trama prioritaria per la fruizione sostenibile del territorio. E ancora: incentivare l’animazione territoriale, attraverso l’ampliamento dell’offerta di iniziative, la sinergia con la scuola, supportando le “botteghe”, garantendo il mantenimento del territorio e del patrimonio agro-silvo-pastorale, promuovendo lo sviluppo dei pascoli di alta montagna e recuperando il patrimonio edilizio esistente.

L'intervento del consigliere regionale Vincenzo Ceccarelli

"Voglio esprimere soddisfazione per l’approvazione del Progetto di Paesaggio “I territori del Pratomagno”. Un progetto che ho promosso e seguito fin dalla sua nascita, avvenuta circa tre anni fa, quando ero assessore al governo del territorio. Con il voto favorevole del consiglio regionale, ci sono ora le condizioni per un pieno sviluppo del progetto". A dirlo è Vincenzo Ceccarelli, capogruppo Pd in consiglio regionale, commentando l’approvazione della proposta di deliberazione “I territori del Pratomagno”.

"Il progetto di paesaggio – ricorda Ceccarelli – ha l'obiettivo di valorizzare l'intera area del Pratomagno con le sue specificità e la sua economia e si aggiunge a quello già approvato per le Leopoldine della Valdichiana. Nel corso degli ultimi anni l'impegno congiunto di Regione e amministrazioni comunali ha permesso di portare in fondo risultati importanti per il Pratomagno, tra cui senza dubbio la carta dei Valori, il ripristino della viabilità su tutti i versanti e ultimo ma non per importanza il progetto di paesaggio che getta le basi per una complessiva valorizzare del territorio e delle sue filiere turistiche, ambientali e produttive. A questa buona notizia si aggiunge la comunicazione arrivata pochi giorni fa dal ministero della proroga della scadenza del bando per interventi di restauro e valorizzazione del patrimonio architettonico e paesaggistico rurale: ci sarà tempo fino al 15 giugno 2022 per presentare le domande per ricevere contributi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetti di paesaggio: il Pratomagno diventa area da preservare, valorizzare e difendere

ArezzoNotizie è in caricamento