Processo Banca Etruria, presenti i parlamentari 5Stelle Gagnarli e Migliorini: "Per il Premier è una priorità"

All'udienza di oggi per il processo Banca Etruria sono stati presenti i parlamentari del Movimento Cinque Stelle Chiara Gagnarli e il collega Luca Migliorino che fa parte della commissione finanze. "Oggi nuova udienza del procedimento per truffa...

bancarotta etruria tribunale001

All'udienza di oggi per il processo Banca Etruria sono stati presenti i parlamentari del Movimento Cinque Stelle Chiara Gagnarli e il collega Luca Migliorino che fa parte della commissione finanze.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
"Oggi nuova udienza del procedimento per truffa nel crac Banca Etruria, io e il collega Luca Migliorino, deputato senese in Commissione finanze - spiega la deputata cortonese Gagnarli - abbiamo deciso di assistere in mattinata all'udienza; dopo la lettera di richiesta di ascolto in commissione d'inchiesta della precedente legislatura non nuovi sono stati alle nostre orecchie i racconti fatti dai truffati di fronte al Giudice; lo sconforto e l'umiliazione nell'essersi sentiti presi in giro, della fiducia riposta verso la banca di una vita, quella del territorio. Era importante essere presenti e tornare a far sentire la nostra vicinanza alle persone che ancora oggi lottano per la loro dignità oltre che per i propri risparmi; quello che colpisce di più ascoltando le testimonianze è sempre la ferita aperta di un rapporto di fiducia tradito, l'umiliazione subita da chi non te lo aspetti.

Il tema della tutela del risparmio - precisa la Gagnarli - è già stato oggetto di attenzione del Primo Ministro Giuseppe Conte che ha già incontrato le Associazioni e garantito che sarà uno dei primi impegni del nuovo Governo. Il risarcimento, in effetti, è un impegno scritto nel contratto di governo, così come fondamentale sarà ricostituire quel patto di fiducia che deve esistere tra risparmiatori e sistema bancario, che adesso è venuto a mancare. D'altra parte - conclude - Il messaggio che tanto I colpevoli non pagano mai che si sente spesso mormorare non aiuta a rinsaldare quel patto."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento