rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Politica

Comitato per il no alla riduzione dei parlamentari. Da Arezzo l'appello: "Difendiamo la Costituzione"

Il testo con le prime sottoscrizioni è disponibile anche sulla pagina Facebook “La Costituzione ai tempi del virus”, può essere ancora sottoscritto

“La Costituzione e la cittadinanza ai tempi del virus”, è questo il titolo di un documento-appello promosso da uomini e donne uniti dall’aver partecipato alle campagne referendarie del 2006 e 2016 in difesa della Costituzione, e che si stanno preparando per quella che precederà il referendum sulla riduzione del numero dei parlamentari.

Dato il regime di distanziamento sociale, e in considerazione del fatto che i promotori dell’appello risiedono in città diverse (da Palermo a Pordenone), l’appello è stato messo a punto in teleconferenza ed esprime la preoccupazione per le conseguenze dell’attuale crisi sanitaria, dalla quale prevedibilmente non sarà possibile tornare a quella che veniva considerata la “normalità”.

"Al necessario ripensamento delle fallimentari politiche neo-liberiste, particolarmente evidenti nel campo socio-sanitario e ambientale, e all’abbandono del progetto di “autonomia differenziata regionale”, dovrà aggiungersi una attenta strategia di investimenti pubblici finalizzata al rilancio occupazionale, ispirata ai principi della solidarietà e della equità fiscale - fanno sapere i promotori aretini - Il documento-appello, respingendo nettamente la fantasiosa proposta “costituente” del sindaco di Milano Sala, chiede la riaffermazione della centralità del Parlamento, ed esprime una forte preoccupazione per le tendenze centralistiche e autoritarie degli ultimi anni, che potrebbero essere ulteriormente alimentate dalle attuali limitazioni delle libertà individuali (peraltro giustificate in questa fase di eccezionalità). L’appello, che fino a oggi è circolato quasi esclusivamente su alcune pagine web o per contatti diretti, ha raggiunto quasi un migliaio di sottoscrizioni, anche da parte di costituzionalisti e rappresentanti dell’associazionismo.     

Il testo con le prime sottoscrizioni è disponibile anche sulla pagina Facebook “La Costituzione ai tempi del virus”, può essere ancora sottoscritto, e può essere richiesto all’indirizzo di posta elettronica costituzioneappelloemergenza@gmail.com.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comitato per il no alla riduzione dei parlamentari. Da Arezzo l'appello: "Difendiamo la Costituzione"

ArezzoNotizie è in caricamento