Lunedì, 20 Settembre 2021
Politica

"Sì a familiari agli eventi sportivi non professionistici". Mugnai lancia l'appello al governo

"Diversamente, rischieremo il paradosso di determinare assembramenti di genitori che si accalcano fuori dalle reti dei campi da gioco”

"Il Governo onsenta la presenza di pubblico contingentato, limitatamente ai familiari, anche per gli eventi sportivi non professionistici". A chiederlo è Stefano Mugnai, vicepresidente dei deputati di Forza Italia che, in vista del nuovo Dpcm, lancia un appello per la partecipazione agli eventi sportivi.

“L’emergenza sanitaria da Covid 19 ha imposto una serie di limitazioni al mondo delle discipline sportive, sia per quanto riguarda la pratica sportiva ed agonistica che la fruizione delle gare e degli spettacoli da parte del pubblico. Per quanto riguarda il settore professionistico, è stata garantita una presenza di pubblico seppur contingentato, nel rispetto delle norme di sicurezza e del distanziamento. In vista del nuovo Dpcm, il Governo garantisca altrettanto per lo sport non professionistico, ovvero consenta la presenza di pubblico contingentato, limitatamente ai familiari, anche per gli eventi sportivi non professionistici. Diversamente, rischieremo il paradosso di determinare assembramenti di genitori che si accalcano, ad esempio, fuori dalle reti dei campi da gioco, situazione molto più pericolosa rispetto al permettere l’ingresso agli impianti sportivi dei soli genitori dei giovani atleti, mantenendo ovviamente le condizioni di sicurezza previste dai protocolli, ovvero distanziamento e utilizzo delle apposite mascherine”.

partite-covid-calcio-genitori1-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sì a familiari agli eventi sportivi non professionistici". Mugnai lancia l'appello al governo

ArezzoNotizie è in caricamento