Cortona Patria Nostra: "Ecco le nostre proposte per superare l'emergenza"

Otto idee per far ripartire la cittadina della Valdichiana, superando i campanilismi e collaborando con gli altri amministratori della vallata

"Stiamo attraversando un momento difficilissimo e, superate le varie fasi dell’emergenza sanitaria, bisognerà fare i conti con l’economia, adottando ogni possibile provvedimento per rilanciarla".  Così Cortona Patria Nostra illustra le sue proposte con la necessaria premessa "che occorre uscire tutti insieme da questa grave situazione". 

E’ necessario, quindi, stabilire rapporti di proficua collaborazione con tutti i Comuni della Valdichiana, sostiene Mario Turenci, sostenendo che se esistono Comuni con maggiori potenzialità per storia, cultura, bellezze artistiche e territorio, non esistono sindaci più bravi di altri. "Nessuno deve temere di essere “copiato”perché i campanilismi sono deleteri e le buone maniere auspicabili.  Il giudizio finale non lo darà una commissione d’esame ma soltanto i cittadini.  Verremo giudicati unicamente dai risultati che riusciremo a conseguire e dalle presenze sul nostro territorio. Ci occupiamo logicamente soltanto delle misure che possono competere ad un Ente Locale". 

Ecco le proposte:

1. Concessione straordinaria (presumibilmente fino al 31/12/2020) e gratuita di ulteriore suolo pubblico, ai ristoranti che, dovendo garantire il “distanziamento  sociale”, vedono ridursi sensibilmente i posti a sedere per la clientela in tutto il territorio cortonese. (NB: abbiamo anticipato questa proposta sui social il 28 aprile che è stata subito rilanciata dagli operatori del settore); 
2. Convertire tutti i parcheggi a pagamento, ad eccezione delle ZTL e di quelli per i residenti, in gratuiti fino al 31 ottobre. 
(NB: L’abolizione dei parcheggi a pagamento per i residenti e la loro sostituzione col Disco Orario è parte integrante del programma amministrativo di Cortona Patria Nostra); 
3. Riduzione dell’IMU ai locatari che effettueranno un abbattimento del costo degli affitti sino al 31/10/2020, almeno del 20% , usufruendo in tal modo di uno sconto IMU pari al 15%; 
4. Coinvolgere le associazioni culturali locali nell’organizzazione di eventi selezionati nelle piazze più grandi, con la rotazione di tutte le piazze idonee al fine di evitare assembramenti. Esempio: Piazza carbonaia stage con un massimo di 30 persone sedute, Piazza del Comune con un massimo di 30, piazza Signorelli con 50 persone e piazza del Duomo con 30 persone, creando un percorso da seguire per semplificare e guidare gli spostamenti dei residenti e turisti. Con questo accorgimento si potrebbe facilmente indirizzare il visitatore/turista verso i  numerosi locali di Cortona, con la possibilità di usufruire di piccoli buffet a pagamento, inseriti in un circuito stabilito; 
5. Chiudere via Dardano al traffico (per esempio dalle 11.00 alle 24.00) e studiare un percorso preferenziale per i mezzi di soccorso e delle Forze dell’Ordine, concedendo ai vari ristoratori ulteriori spazi, attualmente limitati per il traffico veicolare; 
6. Lanciare con i canali d’informazione uno spot “ammiccante” per chi vuole visitare il nostro territorio: "Se vieni a Cortona e ti vuoi rilassare qualche giorno, sappi che ti verrà scontata la tassa di soggiorno. Per farlo devi semplicemente prenotare almeno 3 notti, entro e non oltre il 30 giugno 2020, in una delle bellissime strutture alberghiere del territorio”;
7. Utilizzare le piazze e le vie delle frazioni, per eventi in linea con la cultura e le tradizioni del nostro territorio, “illuminando” così anche i paesi che circondano Cortona.
8. Promuovere spettacoli in dialetto chianino e stand che vendono dolciumi e cibo nelle vie per allietare le serate degli abitanti delle tante frazioni del territorio cortonese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questi giorni abbiamo letto che verrà effettuata la manutenzione dell’area privata di S. Egidio e questa è sicuramente un’iniziativa lodevole per chi vuole trascorrere una giornata al fresco, per i bambini e per chi vuole fare un pic nic all’aria aperta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Trovato morto l'uomo scomparso da 15 giorni

  • Muore in moto a 51 anni: dramma alle porte della provincia di Arezzo. Era in viaggio col figlio

  • Miss Toscana a 17 anni, il teatro Petrarca, gli affetti. Anna Safroncik: "Vi racconto la mia Arezzo"

  • Altri nove positivi in provincia di Arezzo: per lo più giovani e giovanissimi rientrati da Grecia, India e Romania

  • Positivi al Covid dopo le vacanze a Corfù, il racconto: "Solo noi con la mascherina in discoteca, l'abbiamo tolta"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento