Politica

Chiusura campagna elettorale, tutti gli eventi. Centro destra a San Francesco, Pd con Giulierini e Berlinguer

Poche ore ci dividono dalla chiusura della campagna elettorale per le politiche del 4 marzo. Il mese di febbraio è stato denso di incontri, rilanci di contenuti, scontri verbali, una campagna intensa, ma non sempre utile. Gli eventi in realtà...

voto-referendum (5)

Poche ore ci dividono dalla chiusura della campagna elettorale per le politiche del 4 marzo. Il mese di febbraio è stato denso di incontri, rilanci di contenuti, scontri verbali, una campagna intensa, ma non sempre utile.

Gli eventi in realtà sono già iniziati con quello del Partito Comunista che a metà settimana, mercoledì si è ritrovato in piazza San Francesco alle 18:00 con il segretario regionale Salvatore Catello candidato alla Camera. Questa sera c'è invece l'aperitivo di chiusura di Liberi e Uguali dalle 19:00 al circolo Aurora. "Un gustoso e piacevole incontro con cibi speciali e candidati speciali: Guido Pasquetti, Francesca Cardelli, Ivano Ferri. Un appuntamento per stare insieme e concludere in modo conviviale la campagna elettorale." Chiusura che si ripeterà domani in Valdarno con la cena elettorale a Levane al circolo Aurora alle 20:00.

Il clou però ci sarà domani alla vigilia del silenzio elettorale. Alle 18:00 ci sarà l'evento di chiusura del centro destra in piazza San Fracesco dalle 18:00 in poi. Ci saranno i candidati aretini di Forza Italia con in testa Stefano Mugnai e Felice Maurizio D'Ettore, per la Lega Tiziana Nisini poi Giovanna Carlettini e Francesco Lucacci per Fratelli d'Italia accompagnati dai rappresentanti della cosiddetta quarta gamba, i centristi di Noi con l'Italia con Marco Casini e Francesca Calchetti. Seguirà un aperitivo al Caffè dei Costanti.

Il centro sinistra risponde con un evento alla Borsa Merci di piazza Risorgimento con due ospiti speciali: l'ex Ministro dell'Istruzione, Luigi Berlinguer e il direttore del Museo archeologico nazionale di Napoli, Paolo Giulierini. Parteciperanno il candidato all'uninominale alla Camera Marco Donati e Riccardo Nencini in corsa all'uninominale del Senato, insieme a tutti i candidati di lista.

"Da una parte Paolo Giulierini che rappresenta un esempio pratico di cosa è stato il cambiamento impresso al Paese in questi anni: la competenza e il merito al servizio del bene comune. Dall'altra Luigi Berlinguer una personalità che resta un punto di riferimento come custode dei valori fondanti della nostra storia."

Per Potere al Popolo la chiusura della campagna elettorale con i candidati e i simpatizzanti porta tutti nella sede di via Po', sempre domani sera a partire dalle 21:00 con i candidati aretini Fausto Tenti, Cristina Betti, Mauro Meschini, Nimai Mattia Cademazzi.

Locale al chiuso scelto dal Movimento Cinque Stelle con il ritrovo domani sera dalle 17:00 alle ore 23:59 al Biolento. Si tratterà di un'apericena di chiusura della campagna elettorale con un gazebo informativo allestito in piazza San Michele. Saranno presenti i candidati aretini Chiara Gagnarli, Francesca De Simone, Lucio Bianchi e Donella Bonciani.

Giornata di chiusura anche per CasaPound tra Arezzo e la Valdichiana. "Si parte dal pomeriggio con un gazebo elettorale dalle 16:00 a mezzanotte in Corso Italia ad Arezzo. A Cortona, invece, si terrà una cena al "Beerbone ArtBurger" in Via Nazionale." Ci saranno i candidati Eugenio Palazzini e Silvia Neri.

Il Popolo della Famiglia chiude la sua campagna elettorale a Camucia nella sala civica Sacco e Vanzetti a partire dalle 20:30 con la presenza di Claudio Ademollo coordinatore e candidato.

La sinistra Rivoluzionaria ha invece annunciato che nella giornata di venerdì è organizzato il volantinaggio di fronte ad alcune aziende al momento di sucita degli operai. Tra le sedi scelte quelle della Menci di Castiglion Fiorentino e la Unoaerre di San Zeno.

Nessun evento organizzato da Forza Nuova che spiega così la sua decisione:

"Alla fine di questa campagna elettorale ci troviamo a leggere ovunque di eventi conviviali, appuntamenti con invitati speciali, aperitivi, cene, apericene e tante belle iniziative per festeggiare; certo festeggiamo, anzi festeggiate pure: ma che cosa c'è da festeggiare? Chiediamo scusa a chi segnala che nell'elenco delle feste manca proprio Forza Nuova, ma pensiamo ci sia ben poco per cui festeggiare! - è il commento di Federico Trotta, segretario provinciale di Forza Nuova. Questa campagna elettorale - prosegue Trotta - ha visto aggressioni, intimidazioni, manifestazioni violente con la scusa di un non ben definito antifascismo da una parte, kermesse televisive e sorridenti dall'altra. Entrambe le parti, ovviamente, si ritrovano concordi nel clima festoso di fine campagna elettorale.

Durante questo teatrino, invece, i patrioti erano nelle piazze e nelle vie con il popolo ad ascoltare le persone ed i loro problemi, come è giusto che sia. Noi non festeggiamo perché vediamo le condizioni reali della nostra nazione; gli altri, forse, festeggiano perché già sanno che grazie a questa legge elettorale ci sarà da "mangiare" per tutti."
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura campagna elettorale, tutti gli eventi. Centro destra a San Francesco, Pd con Giulierini e Berlinguer

ArezzoNotizie è in caricamento