menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contributi per i libri di testo, ecco come richiederli

Tutte le informazioni sui contributi della Regione Toscana per tutta la provincia

I libri di testo costano e le famiglie alle prese con l'insegnamento di uno o più figli possono fare ricorso ai contributi previsti per l'acquisto dei libri scolastici.

La Regione Toscana finanzia da molti anni benefici economici per gli studenti a basso reddito, finalizzati a garantire loro il diritto allo studio, in particolare attraverso l'incentivo del "pacchetto scuola", uno strumento economico destinato a sostenere le spese necessarie per la frequenza scolastica (quali libri scolastici, altro materiale didattico e servizi scolastici).

Per l'anno scolastico 2020-2021 la Regione Toscana ha stanziato tre milioni di euro per le famiglie con minor capacità economica, vale a dire che non superano i 15.748,78 euro di Isee.

Il contributo massimo erogabile è fissato in 300 euro a studente per qualunque classe di iscrizione.

Come ogni anno, per presentare la domanda i cittadini si dovranno rivolgere al proprio Comune di residenza, dove potranno prendere visione del bando e delle modalità previste per la richiesta del "pacchetto scuola".

A chi rivolgersi ad Arezzo

Nel Comune di Arezzo, a partire dal 18 maggio attraverso la la compilazione online, è possibile richiedere il bonus compilando il modulo online.

I requisiti per accedere al contributo sono la esidenza dello studente nel Comune di Arezzo; l'iscrizione dello studente all'anno scolastico 2020/2021 ad una scuola o ad un percorso formativo sopra indicato; il valore Isee del nucleo familiare di appartenenza dello studente uguale o inferiore a € 15.748,78; età non superiore a 20 anni (da intendersi sino al compimento del 21esimo anno di età, ovvero 20 anni e 364 giorni). I requisiti relativi all’età non si applicano agli studenti diversamente abili, con handicap riconosciuto ai sensi dell’art. 3 comma 3 della legge 5 febbraio 1992 n. 104 o con invalidità non inferiore al 66%.

La graduatoria provvisoria degli idonei sarà pubblicata entro il 24 luglio 2020. La graduatoria definitiva degli idonei sarà pubblicata entro il 30 agosto 2020

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    Il mistero di Coco Chanel, vera influencer prima dei social

  • Psicodialogando

    Sono stato tradito da mia moglie. E adesso?

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento