Maturità 2021: i ragazzi alla maxi prova orale. Quasi due anni in dad e il vaccino anti Covid

Questa mattina sono iniziati gli esami di maturità senza prove scritte, ma con un'unica prova orale dalla durata di un'ora. Abbiamo raccolto le testimonianze di alcuni studenti dopo molti mesi in didattica a distanza e la possibilità di vaccinarsi prima dell'esame

E' arrivato il tanto atteso giorno della maturità, sono poco più di 3mila gli studenti aretini che sono stati ammessi all'esame di stato. Una prova condizionata dalle restrizioni legate al Covid e da un percorso che ha visto protagonista la dad, la didattica a distanza. I ragazzi del quinto anno hanno vissuto quasi due anni di lezioni al pc e rarissimi momenti di condivisione in classe con i compagni e senza la tanto attesa gita di classe e i 100 giorni all'esame da festeggiare tutti insieme.

Oggi per molti di loro è stato il giorno della liberazione, molti ragazzi hanno sfruttato la possibilità di vaccinarsi proprio in vista dell'esame, mentre altri hanno preferito rimandare al post maturità per paura di incorrere in effetti collaterali proprio il giorno del maxi orale. Questa la grande novità di quest'anno, nessuna prova scritta ma un'ora di colloquio con una commissione composta da professori dell'istituto ad eccezione della presidente, l'unico membro esterno. Una prova orale che ha interessato tutte le materie del proprio corso di studio con un'introduzione legata ad un elaborato a scelta dello studente.

"Mi hanno fatto tantissime domande e molto specifiche, mi hanno distrutto" - le parole di una studentessa del liceo Vittoria Colonna. Giudizio analogo per un collega del liceo classico: "Mi è sembrato un esame serio, abbiamo studiato tanto per prepararci nonostante l'assenza delle prove scritte. Non è stato un esame affatto banale". Entusiasta e soddisfatta un'altra studentessa del Colonna: "E' andata bene, in realtà pensavo peggio. E' stata un'agevolazione solo la prova orale, però sempre con il massimo dell'impegno". 

Come detto quasi due anni condizionati dal Covid con chi ha sfruttato la possibilità della didattica a distanza e chi ha avuto maggiori difficoltà a seguire le lezione.

"L'ultima settimana in dad ci è servita per ripassare bene tutte le materie, però è stato difficile seguire le lezioni da casa perchè ti distrai più facilmente", mentre non è dello stesso avviso un altro ragazzo "la dad è stata molto produttiva, avevamo pià tempo per stare a casa soprattuto per chi viene ad Arezzo a scuola, ma abita fuori. A casa ho recuperato molto tempo". 

Sulla questione vaccini non tutti hanno approfittato della priorità per i maturandi "Ho provato a farlo, ma non ho trovato posti liberi per effettuarlo in tempo. Lo potevo fare tre giorni prima, ma avevo paura di qualche effetto collaterale proprio nel giorno della prova orale".

Si parla di

Video popolari

Maturità 2021: i ragazzi alla maxi prova orale. Quasi due anni in dad e il vaccino anti Covid

ArezzoNotizie è in caricamento